Breaking News
Home » Attualità » A Mercogliano la tradizione millenaria della transumanza continua ancora

A Mercogliano la tradizione millenaria della transumanza continua ancora

A Mercogliano la pratica della transumanza ha attraversato i millenni e costituisce un elemento fondante delle tradizioni

La pratica della transumanza ha attraversato i secoli e i millenni e costituisce un elemento fondante delle tradizioni e delle culture dei territori, come quello irpino. Un’attività che in passato ha forgiato e creato paesaggi unici, fatti di sentieri calcati da uomini, pecore e lupi, in un costante scambio di sguardi.mercogliano

Un’imponente rete di grandi vie d’erba, che nei tratti principali erano larghe oltre cento metri, spazi di un’impresa millenaria che ha segnato la storia e la cultura, anche immateriale, di popoli e territori che attraverso la transumanza hanno operato scambi di saperi ancora oggi fondamentali.

Mercogliano proprio per la sua posizione strategica, sia rispetto alla conurbazione avellinese sia rispetto ai paesaggi collinari e montani, è sempre stato luogo privilegiato per la transumanza.

Il Comune di Mercogliano infatti confina a sud con il Comune di Monteforte Irpino, a ovest con i Comuni di Mugnano del Cardinale e Quadrelle, a nord con Summonte e Ospedaletto d’Alpinolo, a est con il Comune di Avellino.

Tra gli elementi rilevanti del sistema naturalistico ed ambientale di Mercogliano si ricordano le cime dei tre monti, Montevergine, Monte Pietrantuono e Monte Sole; quali elementi lineari i valloni principali, derivanti dalle sorgenti e dai corsi di Acqua Fidia, Acqua della Tufarola e Toppole. Tra gli elementi del paesaggio montano si collocano altresì i sentieri pedemontani e proprio i tratturi che in maggior parte conducono al Santuario di Montevergine, a Campo Maggiore e a Campo S. Giovanni.

I tratturi sono stati da sempre le strade verdi sulle quali era consentito condurre gli armenti e che erano protetti da sanzioni per chi ne occupasse la pertinenza, tutela ancor oggi in vigore. I tratturi della transumanza erano anticamente detti anche Via di Mezzo, a indicare quel territorio tra i pascoli invernali e quelli estivi, teatro dei grandi spostamenti di uomini e armenti. Anche se su strade di asfalto la transumanza resiste e prosegue, ricordandoci che portare avanti la tradizione è il modo migliore per guardare al futuro.

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Maria Carmen Fumiento

Maria Carmen Fumiento
Laureata in Scienze della Comunicazione, possiedo esperienza pluriennale nella pubblica amministrazione con funzioni anche di addetto stampa, pubbliche relazioni, organizzazione eventi, progettazione ecc. Formazione professionale in Esperto in marketing territoriale con pratica di tirocinio. Operatore professionale d'infanzia. Come profonda convinzione: "Una corretta informazione è garanzia di un' equa accessibilità ai servizi per il cittadino".

Check Also

iannaccone

“Badge Malati”, botta e risposta tra Iannaccone e Udc

L’operazione “Badge Malati” porta con sé gli strascichi di una lunga vicenda. A seguito delle …