Avellino selezionata per un progetto di monitoraggio sul gioco d’azzardo

0
avellino

Al via un’iniziativa intrapresa dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli che vuole, attraverso interviste a 12000 residenti maggiorenni in tutta Italia, verificare l’incidenza del gioco d’azzardo nella società del nostro Paese. Coinvolta anche Avellino con un campione di 78 cittadini

La città di Avellino è stata selezionata insieme ad altri 218 Comuni italiani per partecipare ad un progetto, che dovrebbe concludersi entro marzo 2018, avviato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in collaborazione con il Centro Nazionale Dipendenze e Doping dell’Istituto Superiore di Sanità: si tratta di una ricerca epidemiologica volta a monitorare il fenomeno del gioco d’azzardo nel nostro Paese e a verificare il suo impatto sulla società italiana.

Come metodologia si prevede una raccolta di informazioni attraverso interviste, condotte su un campione di 12.000 residenti maggiorenni su tutto il territorio nazionale, le quali sono mirate a sondare le ragioni che fondano i comportamenti tipici del giocatore pavellinoatologico. Esse saranno condotte nel pieno rispetto della dignità della persona e della privacy, e i dati raccolti usati per l’esclusivo uso di pubblica utilità. Al termine dell’indagine un report sui risultati verrà pubblicato sul sito dell’Istituto Superiore di Sanità.

Il progetto ad Avellino

Per quanto attiene al comune di Avellino, le interviste impegneranno un campione di 78 residenti adulti nel periodo compreso tra settembre 2017 e gennaio 2018. Costoro riceveranno una lettera di invito ad aderire al progetto e saranno messi in condizione di partecipare al rilevamento direttamente al proprio domicilio dove si recheranno operatori accreditati e specificamente formati; per una maggior tutela del cittadino il nominativo dell’operatore deputato alla rilevazione verrà comunicato al Comando di Polizia Municipale.

L’Amministrazione Comunale del capoluogo irpino non sarà gravata da alcuno esborso finanziario: è stato solo concesso l’utilizzo dello stemma municipale ed eventualmente si metterà a disposizione un locale pubblico per la realizzazione delle interviste a coloro che preferiscono una sede diversa dal proprio domicilio.

Per informazioni o chiarimenti è possibile rivolgersi alla sede comunale oppure al responsabile scientifico del progetto, dott.ssa Roberta Pacifici, al seguente numero telefonico: 06/4990.2909.