Avellino 1-0 Spal, Eusepi fa gioire il lupo

0
Avellino, Spal, pagelle

Un Migliorini monumentale ed un guizzo di Eusepi regalano ai biancoverdi 3 punti fondamentali contro la Spal, seconda in classifica. Le pagelle del match

Nel momento più inaspettato, i lupi tornano a sorridere, grazie ad una gran prova di forza della difesa, ma anche grazie al cinismo dei suoi attaccanti, Eusepi nello specifico, che regalano ai biancoverdi una vittoria insperata.

Avellino e Spal si studiano nella prima frazione di gioco, che regala poche emozioni ai tifosi biancoverdi.
Cambia il ritmo nel secondo tempo, quando a 5 minuti dall’inizio della ripresa Eusepi regala ai lupi il gol vittoria e consegna alla Spal la seconda sconfitta consecutiva.

RADUNOVIC: 6

Abituato agli allenamenti a porte chiuse tutta la settimana, Radunovic decide di mantenere chiusa anche la propria, sbattendola in faccia ai vari Schiavon, Zigoni e Floccari.

GONZALEZ: 6

Improvvisa un tuffo a pesce su Finotto, quando l’attaccante classe ’92 lo supera in velocità. Meno patemi nel secondo tempo.

DJIMSITI: 6,5

Decide di prendersi una giornata di riposo quando vede che Migliorini ha appena acquisito il dono dell’ubiquità. Parsimonioso.

MIGLIORINI: 8

Ogni volta che va in scivolata occupa metà campo in larghezza e travolge tutto ciò che gli si para davanti. Quando ci sono i palloni alti appare sempre fiera la testa del buon Marco. Regala anche l‘assist ad Eusepi e nella mattinata di oggi pare sia stato avvistato in cerca di vecchiette per farle attraversare la strada.

Migliorini, Spezia, Spal, Eusepi
Migliorini, monumentale nella gara di oggi contro lo Spal

PERROTTA: 6,5

La catena Perrotta-D’Angelo regala muscoli ed idee sulla fascia sinistra, oltre a qualche atto di bullismo gratuito nei confronti dei vari ferraresi.

PAGHERA: 6

Il mediano bresciano difende con ordine ma appare un po’ stanco, così l’arbitro decide di ammonirlo senza motivo per farlo riposare alla prossima.

(70′ Bidaoui: 6)

OMEONGA: 6,5

Il giovane belga è meno spettacolare di Bastien, ma è più continuo e riesce a gestire il pallone da veterano nei momenti di difficoltà.

D’ANGELO: 6,5

Dopo 17 minuti prende il giallo e un ricordo dalle gambe di Arini ( probabilmente una rotula) in memoria dei bei vecchi tempi trascorsi insieme. Tanta solidità e buoni inserimenti, nonostante il cambio rotta del capitano sulla sinistra.

LAVERONE: 6

Torna finalmente nel suo habitat naturale, dove riesce a procacciare palloni e buoni cross. Esce per regalare qualche attacco di panico in meno ai suoi tifosi durante l’assalto finale della Spal.

(85′ Jidayi s.v.)

EUSEPI: 7
Al 49′ lascia i tifosi biancoverdi con il fiato sospeso con un tocco sotto. Un quarto d’ora dopo  il fiato lo perde lui quando si immola su una botta dalla distanza. Prestazione mozzafiato.

(75′ Castaldo 5,5)

ARDEMAGNI: 5,5

Al 25′ si gira benissimo per poi accennare un passo di mazurca affianco al pallone, lisciandolo clamorosamente. Mantiene alta la linea offensiva biancoverde, ma mantiene alta anche la mano per intercettare il pallone, beccando un giallo che gli costerà la squalifica contro il Frosinone.