Avellino-Varese: Randolph il migliore. Le pagelle

0
rich fitipaldo

KO casalingo per i lupi che si piegano a Varese: Randolph in migliore, Logan in crescita

Momento no per la Scandone Avellino che perde in casa contro Varese 82-75. Partono meglio gli uomini di Sacripanti che chiudono sul +9 il primo tempo. Nel secondo tempo, invece, accusano un calo fisico e psicologico che permette ai lombardi di conquistare 2 punti in Irpinia. Anosike e Maynor i migliori per Varese.

Ragland: 6
Non gioca come nella prima parte di stagione. Sarà la spalla, sarà un calo fisico purtroppo è la realtà. Prova a fare qualcosa di buono, a prendersi responsabilità ma non riesce a cambiare il volto alla partita.

Green: 6
Niente, il capitano non riesce ad accendersi. Entra in campo e segna quasi subito ma non riesce a far girare la squadra, la sua manovra è lenta e prevedibile.

Leunen: 6.5
Come al solito fa quello che può. Si prende qualche tiro da 3 ma con risultati buoni a metà.

Randolph: 7
Ancora una volta il migliore dei suoi e non solo per i 20 punti segnati (di cui 11 nell’ultimo quarto). Ci mette energia e grinta ed è l’ultimo a mollare, peccato che i suoi compagni non facciano altrettanto.

Logan: 6
Parte bene. Nel primo tempo quasi si rivede il vecchio Logan ma col passare dei minuti cala e sparisce dal campo.

Thomas: 5.5
Partita non brillante ma non pessima. Non riesce ad essere costante e la squadra ne risente.

Fesenko: 6.5
Buona prova per il lungo ucraino se non fosse per alcuni errori madornali sotto canestro. Quando c’è lui in difesa, i giocatori di Varese fanno molta più fatica.

Zerini: 6
Partita senza infamia e senza lode. Alcune cose buone, altre meno. Discutibile il suo apporto in difesa: bene il raddoppio in caso di necessità, ma lo spostarsi ad un metro dal canestro e far passare l’avversario proprio non va.

Severini: SV

Esposito M: SV

Esposito L. SV

Parlato: SV