Basket mercato: la società tra nuovi acquisti e riconferme

0
basket mercato

La stagione regolare è appena finita ma il basket mercato entra nel vivo: Alberani tra riconferme e nuovi acquisti

Mentre Venezia e Trento si giocano lo scudetto (al momento sono sull’1-1 con la serie che si sposta in Trentino da questa sera), il basket mercato in casa Scandone tiene banco.

Molti atleti hanno espresso il loro desiderio di continuare a vestire la canotta biancoverde. Zerini in primis, come scritto anche sul suo blo, vorrebbe proseguire la sua esperienza in Irpinia. Allo stesso modo Cusin, che sembrava obiettivo di mercato di Brescia, sembrerebbe proiettato verso il secondo anno tra le mura del PaladelMauro. Maarten Leunen, pilastro della squadra di Sacripanti, sarebbe secondo indiscrezioni, uno dei primi a firmare il contratto per la stagione 2017/2018.

Levi Randolph si è, invece, già accasato alla Dinamo Sassari e dovrebbe seguirlo anche un suo compagno di squadra di questa stagione. Agli isolani sembra piacere anche Shawn Jones, messosi in evidenza per fisicità e dedizione nelle poche uscite tra finale di stagione e playoff.

Tutto tace, per ora, per quanto riguarda il gigante buono Kyrylo Fesenko. Dopo l’addio, o forse arrivederci, commovente al PaladelMauro dopo  la sconfitta contro Venezia, il centro ucraino è tornato nel suo Paese natale ed attende di conoscere il suo futuro. Sarebbe importante riuscire a trattenere anche lui.

Per quanto riguarda il discorso play, tutto gira intorno a Ragland. Il giocatore di West Springfield avrebbe già ricevuto le prime avances dal Lokomotiv Kuban ma il play a stelle e strisce vuole aspettare la proposta della Scandone prima di prenderne altre in considerazione. E se Green sembra ormai in partenza, la società starebbe trattando per Andrea DeNicolao. Il play di Reggio, ancora sotto contratto con gli emiliani, potrebbe essere una buona alternativa al folletto in partenza.

Sicuramente sarà un’estate molto lunga per i tifosi della Scandone, ma Nicola Alberani e il patron DeCesare sono pronti a rendere la Sidigas ancora più competitiva sia in Italia che all’estero.