Biblioteca di Montevergine: alla scoperta degli incunaboli

0
Montevergine

In occasione delle Giornate europee del Patrimonio la Biblioteca Statale di Montevergine mostra alcuni dei suoi tesori

Stamane, Domenico D. Di Falco, della Biblioteca Statale di Montevergine, diretta da Padre Gerardo Di Paolo, ci ha guidato nell’affascinante mostra degli incunaboli, allestita in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio.

Anche se è stato possibile avere una visione di soli 6 esemplari dei 35 posseduti dalla Biblioteca, il fascino della prima scrittura a stampa ha subito rapito lo sguardo dei suoi visitatori.

La particolarità di questi testi sta nella loro realizzazione grafica, nel metodo di stampa e nel perfezionamento effettuato succesivamente da mani di artisti esperti.

Un mix di tradizione ed innovazione unico nel suo genere che si fa ammirare anche dai meno esperti per la perfezione delle miniature e delle tavole dipinte a mano.

Un patrimonio fruibile solo grazie al grande lavoro di catalogazione eseguito dal personale della Biblioteca e che è durato anni.

Ma la cosa davvero innovativa e sulla quale la Biblioteca Statale di Montevergine ha deciso di dare una svolta alla fruibilità di questi testi: è la digitalizzazione delle opere, che, anche se parziale, permetterà di sfogliare per la prima volta da parte di tutti alcuni di questi preziosi incunaboli.

La digitalizzazione delle opere librarie è il modo per renderle veramente fruibili al suo pubblico, soprattutto nel caso di testi pregiati che non è possibile sfogliare a mano per ovvi motivi di preservazione delle delicate pagine.

Un passo avanti che vuole dare un segnale forte per incrementare l’accessibilità dei patrimoni librari in un momento di calo degli studi e delle ricerche bibliotecarie.

Il catalogo completo degli incunaboli, realizzato grazie a finanziamenti regionali, sarà presentato sabato 7 ottobre alle ore 9.00 presso la Sala degli Arazzi della Biblioteca Statale di Montevergine.

La tutela e la valorizzazione dei Patrimoni artistici, naturali e culturali va attuata in sinergia con gli Enti istituzionali locali attraverso una progettazione stutturale che dia nuova vita alla fruibilità e promozione di tutto il territorio e della sua economia.