Breaking News
Home » Cronaca » Montella, arrestato un funzionario del rinnovo patenti del distretto sanitario
avellino

Montella, arrestato un funzionario del rinnovo patenti del distretto sanitario

Montella: la Guardia di Finanza arresta dirigente Asl per truffa in danno del Servizio Sanitario Nazionale

Truffa ai danni del Servizio Sanitario Nazionale scoperta dagli uomini delle Fiamme Gialle Irpine durante un’operazione di polizia giudiziaria a conclusione della quale è stato tratto in arresto un dirigente medico in servizio presso il Distretto Sanitario di Montella.

Nella mattinata di ieri, martedì 6 giugno, infatti sarebbero scattati gli arresti domiciliari per un medico certificatore, addetto al rinnovo patenti, dell’Asl di Montella. La notizia sulla misura cautelare è giunta in seguito al provvedimento del manager dell’azienda sanitaria, Maria Morgante, che ha sospeso dal servizio e dallo stipendio l’ufficiale sanitario del locale distretto sanitario.

farmaci, AvellinoIl funzionario pubblico in questione, Antonio Sapio di 66 anni, quale medico-certificatore addetto alle visite per l’accertamento dell’idoneità al rilascio e/o rinnovo delle patenti di guida, è stato oggetto in primis di una mirata attività info-investigativa che ha dato luogo ad una verifica fiscale conclusasi con il recupero a tassazione di  23.625,00 € di imponibile evaso per aver effettuato prestazioni mediche “in nero” i cui proventi sono stati incamerati direttamente dal medico e non dall’ente di appartenenza, ed in secundis di un’indagine di Polizia Giudiziaria, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino nella persona del Proc. Capo Dott. Rosario Cantelmo, che ha permesso di svelare una complessa frode ai danni dell’Asl di Avellino.

Gli investigatori, dopo aver raffrontato minuziosamente tutte le visite mediche risultanti al Ministero dei Trasporti con quelle effettuate presso il Distretto Sanitario di Sant’Angelo dei Lombardi, hanno invece scoperto che non risultava agli atti della struttura sanitaria la documentazione riferita al 42% circa delle visite complessive comunicate dal medico al predetto C.E.D. (oltre 1.100 prestazioni).

In particolare, è stato accertato che tutti questi soggetti sconosciuti all’A.S.L. avevano conseguito e/o rinnovato la loro patente di guida dopo aver corrisposto la somma dei diritti sanitari dovuti (circa  28,00 € per le patenti A e B ed  45,00 € per le patenti C, D e speciali) direttamente nelle mani del medico certificatore, che le ha trattenute per sé, anziché nelle casse dell’Ente Pubblico, con conseguente grave nocumento alle finanze pubbliche.

Altra truffa posta in essere dal medico ai danni dell’azienda per cui prestava servizio “in via esclusiva” è stata anche quella di “alterare” grossolanamente numerosi bollettini di versamento dei diritti sanitari, modificando i dati degli esecutori dei pagamenti ed allegando a diverse pratiche lo stesso ed unico bollettino di versamento.

In base alle prove raccolte dai Finanzieri sono stati quantificati in  36.000,00 € circa i diritti sanitari sottratti fraudolentemente all’ASL e pertanto una somma corrispondente è stata oggetto di sequestro preventivo per equivalente, finalizzato alla confisca, in danno del dirigente medico infedele, il quale è stato arrestato dai militari della Tenenza di Sant’Angelo dei Lombardi e posto agli arresti domiciliari per i reati di truffa in danno dello Stato e falso.

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Maria Carmen Fumiento

Maria Carmen Fumiento
Laureata in Scienze della Comunicazione, Esperto in marketing territoriale, con esperienza pluriennale nella pubblica amministrazione con funzioni di addetto stampa, pubbliche relazioni, organizzazione eventi, ecc. A farmi sempre da guida nel mio lavoro la profonda convinzione che: "Una corretta informazione è garanzia di un' equa accessibilità ai servizi per il cittadino".

Check Also

quindici- vallo di lauro

Quindici, sorvegliato speciale viola gli obblighi: denunciato

I Carabinieri di Quindici hanno denunciato un pregiudicato per inosservanza degli obblighi imposti dall’Autorità Giudiziaria. …