Breaking News
Home » Eventi » InfoIrpinia, oggi la prima corsa su ferro da Avellino a Napoli
InfoIrpinia, oggi la prima corsa su ferro da Avellino a Napoli

InfoIrpinia, oggi la prima corsa su ferro da Avellino a Napoli

InfoIrpinia: oggi la prima corsa su ferro da Avellino a Napoli per porre l’accento sulla questione ferroviaria in Irpinia, e sul suo progressivo “isolamento”

Oggi, dopo 8 anni, c’è stata la prima corsa sperimentale su ferro da Avellino a Napoli, organizzata da InfoIrpinia, per porre l’accento sulla questione ferroviaria in Irpinia. Un evento per il nostro territorio, tanto più perché noi proveniamo da una pregressa chiusura totale della stazione di Avellino del settembre 2012, dall’annientamento delle corse per Benevento e Salerno e dalla sospensione della ferrovia Avellino-Rocchetta Sant’Antonio.

InfoIrpinia, oggi la prima corsa su ferro da Avellino a NapoliPer chi conosce un po’ di geografia risulta lampante che queste scellerate azioni, combinate fra loro, hanno prodotto l’isolamento ferroviario di Avellino e provincia: nonostante fossimo da sempre la terra di mezzo e nonostante Francesco De Sanctis, 122 anni fa, avesse già intuito che l’isolamento lo si sarebbe potuto combattere attraverso la ferrovia, la mobilità pubblica e lo sviluppo sostenibile.

A dispetto dell’invito a partecipare all’avvenimento di oggi, le istituzioni cittadine non si sono palesate. Non c’era il sindaco, il vicesindaco, gli assessori ed i consiglieri, evidentemente occupati da impegni emergenziali visto che l’ing. Ferraro di RFI ha mandato l’invito a tutti.

“Proviamo però a comprendere la portata e le prospettive dell’azione ferroviaria complessiva, spinta essenzialmente dalle associazioni e non da nullità partitiche, attraverso una proiezione. Immaginiamo di avere finalmente una stazione del capoluogo degna ed efficiente, in grado di permetterci di raggiungere velocemente Salerno, Benevento e Napoli ha dichiarato il Presidente di InfoIrpinia, Francesco CelliInfoIrpinia, oggi la prima corsa su ferro da Avellino a Napoli  Velocemente è un avverbio che non va travisato poiché quando parliamo di autobus dobbiamo sempre considerare le variabili di ritardo dovuto a guasti, traffico, maltempo, ecc. In sostanza se a Napoli, attraverso Mercato S. Severino, si riuscirà ad arrivare in un’ora, sarà qualcosa di rivoluzionario: già oggi si sono raggiunti i 90 minuti, anche con molte fermate panoramiche. Proviamo ad immaginare inoltre la possibilità di lasciare l’auto nel comodo parcheggio della stazione per poi raggiungere in treno i capoluoghi di provincia, dove magari si lavora; proviamo a pensare a collegamenti funzionali con i poli universitari delle 3 città per i nostri studenti; pensiamo a come rinascerebbe Borgo Ferrovia insieme alla stazione, altro che finte riqualificazioni delle periferie! Per la città immaginiamo un bus urbano che colleghi costantemente piazza Kennedy alla stazione ogni 15 minuti, ragioniamo cioè sull’integrazione proficua tra ferro e gomma e non sulle guerre di interessi che condannano il territorio”.

“Insomma proviamo a sognare e costruire quello che i nostri politici non potrebbero mai riuscire a vedere, come ad esempio un collegamento veloce fino a Lioni, utilizzando la stazione nuova già completata, e realizzando poi da Lioni fino a Rocchetta S.Antonio la tratta turistica. La strada Lioni-Grottaminarda non ci serve e non possiamo farla passare sulla Mefite, luogo unico al mondo per emissioni di anidride carbonica o sull’Abbazia del Goleto, monumento fra i più belli ed antichi che abbiamo! Lo spopolamento si combatte così!” – ha concluso il Presidente di InfoIrpinia.

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Rossella Della Vecchia

Rossella Della Vecchia
Classe 1986, specializzata con lode in Storia dell'Arte Contemporanea [cattedra di Carla Subrizi, La Sapienza] con la tesi “Trouble Every Day: Tous Cannibales, la voracità da tabù ad arte, dall’arte alla società”. Da sempre interessata all’arte come alla scrittura, e alla comunicazione in genere, scrivo di cultura, politica e attualità. Storica dell’Arte, esperta SEO e freelancer per vocazione, attualmente collaboro anche con Artribune e Tiragraffi Magazine. Da marzo 2013 curo un personale blog sull’arte: ArtFriche Zone. “Soltanto quando il senso di associazione nella società non è più abbastanza forte da dare vita a concrete realtà, la stampa è in grado di creare quell’astrazione, il pubblico” (Dwight MacDonald).

Check Also

Avellino, Vallo di Lauro, Marzano di Nola, Ariano Irpino

Ariano Irpino, perseguita l’ex compagna: denunciato imprenditore

La Polizia ha denunciato un 50enne di Ariano Irpino, noto imprenditore, per violazione della privacy, …