Breaking News
Home » Eventi » Libera di Avellino è pronta a ricordare le vittime innocenti di mafie
libera

Libera di Avellino è pronta a ricordare le vittime innocenti di mafie

L’Associazione Libera di Avellino stamane al Mancini ha presentato i dettagli delle iniziative in programma per la XXII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime di mafie

Luoghi di speranza testimoni di bellezza“: questo le parole che aprono la conferenza stampa di stamane dell’Associazione Libera di Avellino presso l’Istituto scolastico Mancini per presentare le iniziative in programma per la XXII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie. Giornata che ha finalmente ottenuto il 26 febbraio scorso il liberariconoscimento da parte del Governo di Giornata Nazionale.

Con soddisfazione lo annuncia il referente di Libera di Avellino Francesco Iandolo, che apre la conferenza e porta i suoi ringraziamenti a tutti i presenti e annuncia che oltre 500 studenti da Avellino giungeranno a Napoli il 21 marzo, presso il Parco Conocal a Ponticelli, una folta rappresentazione che si aggiunge a quella di tutti coloro che dalla Regione confluiranno nel corteo che vedrà unita tutta Italia nel momento della lettura dei nomi delle Vittime innocenti delle mafie.

Ad Avellino il 20 marzo alle ore 10.00 ci sarà l’intitolazione di una strada  (una traversa di Via Annarumma) a Pasquale Campanello, la cui moglie Antonietta , oggi presente alla conferenza, ha portato con grande emozione la sua testimonianza per ricordare a tutti come non sia stata ancora fatta giustizia per suo marito, Capo della Polizia Penitenziaria, che con un vile attentato camorristico perse la vita a soli 32 anni nel 1993 a Mercogliano. Antonietta crede nei giovani e ha deciso di aprirsi con loro perché è in loro che vede la voglia di sapere la verità, la voglia di cambiare le cose.

liberaUno Stato assente anche a Quindici, dove, come ha dichiarato Iandolo, “le promesse di aiuto fatte sia dal pubblico che dal privato per sostenere il Maglificio 100Quindici collocato in un bene confiscato alla mafia, sono state disattese. Bisogna fare quadrato, resistere quotidianamente, solo così l’antimafia sarà più forte della criminalità organizzata. Sperando che si apra una nuova stagione anche in ricordo di coloro che stanno ancora morendo oggi, magari non solo intitolando strade, ma con iniziative nuove, come i giardini della memoria“.

Il 20 marzo si terrà una veglia presso il Duomo di Avellino alle ore 20.00,  mentre il 21, presso il Circolo della Stampa, alle ore 18.00, ci sarà un seminario in cui interverrà il Prof. Gennaro Avallone dell’Università di Salerno. Tante altre le iniziative messe in atto grazie alla collaborazione di oltre 1600 Associazioni in tutta Italia, iniziative che partono dalle scuole, la vera palestra dove allenare la consapevolezza che si può vincere la corruzione.

Presente anche la FIAB di Avellino che ha organizzato in collaborazione con Libera il giorno 26 marzo una pedalata che, da Piazza Libertà di Avellino, ripercorrerà nel Vallo di Lauro alcuni luoghi simbolo in ricordo delle vittime di mafie e si fermerà proprio al Maglificio di Quindici per il pranzo.

Ciro Colonna, Vittorio Rega, Pasquale Campanello, sono solo alcuni dei nomi che Libera vuole strappare ad un oblio che fa comodo alla criminalità organizzata che, come un cancro, ha pervaso tutte le parti del corpo della società, ma che, come tutte le malattie, può essere sconfitta.

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Maria Carmen Fumiento

Maria Carmen Fumiento
Laureata in Scienze della Comunicazione, Esperto in marketing territoriale, con esperienza pluriennale nella pubblica amministrazione con funzioni di addetto stampa, pubbliche relazioni, organizzazione eventi, ecc. A farmi sempre da guida nel mio lavoro la profonda convinzione che: "Una corretta informazione è garanzia di un' equa accessibilità ai servizi per il cittadino".

Check Also

vito lepore

Vito Lepore: i lupi battono l’Hapoel e volano in finale

La Scandone si presenta al PaladelMauro con una vittoria che vale la finale del XXV  …