Breaking News
Home » Eventi » Sponz Fest 2017: al via la rivoluzione al contrario
sponz

Sponz Fest 2017: al via la rivoluzione al contrario

Al via oggi lo Sponz Fest, festival ideato e diretto da Vinicio Capossela, in programma dal 21 al 26 agosto a Calitri

Si apre oggi il festival più atteso dell’estate irpina, lo Sponz Fest di Vinicio Capossela, in programma a Calitri (con incursioni a Sant’Angelo dei Lombardi, Rocca San Felice e Villamaina) dal 21 al 26 agosto. Sarà, però, un festival permeato dal tema del “contrario” e, così, si legge nel programma che oggi, in una logica rovesciata, l’inizio coincide con il riposo e quindi nulla è previsto! Suggestioni Caposseliane, verrebbe da dire!

Si entra nel vivo del programma domani, con l’allestimento del campeggio libero, con letture di Majakovskij, l’osservazione delle stelle ed in serata l’incontro con Massimo Zamboni. co-fondatore dei CCCP, musicista e scrittore, che presenta il suo ultimo lavoro “Nessuna voce dentro“, edito da Einaudi, racconto autobiografico del suo viaggio a Berlino negli anni ’80.

Mercoledì 23, invece, la giornata si aprirà già all’alba con il concerto del duo greco Xilouris White nel bosco in località Lago delle Canne. Si proseguirà, quindi, con i laboratori per bambini e la passeggiata nel bosco con Alessandra Viola. Intorno a mezzogiorno (il tempo di questo festival è volutamente indefinito), nella Libera Università per Ripetenti (novità di questa edizione) si terrà la lezione “Dov’è finita la primavera? Non ci sono più le rivoluzioni di una volta” a cura del portavoce di Amnesty International, Riccardo Noury. Nel pomeriggio apre i battenti una Woodstock tutta irpina, con band ed artisti locali.

Si proseguirà con le proiezioni tutte made in Irpinia di “Leonarda” e “Chromoterapy“, che vedono protagonista Rosaria Cianciulli. L’intensa giornata si chiuderà al Borgo Castello con il concerto di musica antica “Oltre Gesualdo” con Modo Antiquo.

Giovedì  24 sarà la volta di uno degli ospiti d’onore del festival, Erri De Luca, che al tramonto presenterà “Il contrario di uno“, edito da Feltrinelli, raccolta di racconti autobiografici sull’esistenza di questo scrittore appassionato ed impegnato, che abbiamo imparato a conoscere anche nelle sue battaglie quotidiane di civiltà. In serata tamburi  campani, di Montemarano e del Vesuvio, risuoneranno nelle piazze di Calitri e per l’occasione resteranno aperte e visitabili le grotte del centro storico.

Lo Sponz Fest coinciderà anche con la riapertura del treno turistico che dalla Puglia porta alla stazione di Conza-Andretta-Cairano. Il già suggestivo viaggio attraverso i paesaggi irpini sarà arricchito dalla performance teatrale del Clan H di Salvatore Mazza con le sue “Storie su rotaie“.

Ce n’è per tutti i gusti, insomma! E ben vengano delle argute suggestioni e degli incontri visionari in questa estiva Irpinia molto spesso noiosa ed antica. Evviva la rivoluzione … anche all’incontrario!

 

 

 

 

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Giuseppina Volpe

Giuseppina Volpe
Laureata in Giurisprudenza alla "Federico II" di Napoli, è un avvocato civilista dal 2004 ed ha il suo studio a Montella (Av). È sposata ed ha un figlio di otto anni, Samuel!

Check Also

vito lepore

Vito Lepore: i lupi battono l’Hapoel e volano in finale

La Scandone si presenta al PaladelMauro con una vittoria che vale la finale del XXV  …