La Scandone cade nel secondo tempo: 53-49 per Venezia

0

La Sidigas Avellino, nell’andata degli ottavi di Champions, perde al Taliercio di Venezia

La Scandone Avellino esce sconfitta dal PalaTaliercio di Venezia per 53-49 nell’andata degli ottavi di finale di Champions League. I lupi di coach Sacripanti sono stati avanti per tutta la durata del match, arrivando anche al vantaggio in doppia cifra. Vantaggio poi dilapidato nel secondo tempo con tiri troppo forzati e qualche scelta sbagliata. Nulla di compromesso ma al ritorno, in programma l’8 Marzo al PaladelMauro, ci sarà bisogno della migliore Sidigas per ribaltare il +4 del PalaTaliercio.

1° Quarto: Parte bene Avellino con Logan e Ragland in velocità. Ortner segna per Venezia. Alley oop di Ragland per Fesenko, Thomas si gira e segna ed ancora Fesenko schiaccia (2-10). Haynes da 3 ma Fesenko da sotto non sbaglia. Hagins prova a svegliare i suoi. Randolph segna per i biancoverdi. McGee appoggia (9-14). Randolph prima del 2/2 di Zerini e della tripla di Filloy che chiude il quarto sul 12-18.

2° Quarto: Ortner prima di un parziale di 0-10 a firma Ragland-Randolph (14-28) che costringe al timeout coach DeRaffaele. Peric mette 4 punti di fila per i lagunari. Thomas segna con l’arresto e tiro (18-30). McGee penetra e Peric arriva fino in fondo. Il secondo quarto finisce 22-30.

 

3° Quarto: Hagins da sotto così come Fesenko. Ejim dai 6.75. Ancora Fesenko da sotto. Haynes infila la tripla del 30-34. Ragland penetra. Leunen fa 1/2 mentre McGee è più preciso e fa 2/2. Leunen mette la tripla, Peric prova a non far scappare i biancoverdi ma Leunen dai 6.75 è una sentenza (34-43). McGee penetra, Peric fa 1/2 e Randolph chiude sul 37-45.

4° Quarto: Leunen dalla media prima di McGee. Bramos infila la tripla del -2 e Hagins impatta sul 47-47. Ancora Hagins per il sorpasso. Ragland prova a trascinare i suoi compagni conquistando e segnando due liberi. Ma Filloy e Peric chiudono la sfida sul 53-49.