Lacedonia: un’altra pala eolica in fiamme. Ennesimo atto intimidatorio

0
lacedonia

Un rogo ha interessato una pala eolica dell’impianto Ecoenergia in contrada Cerello a Lacedonia. Dopo circa venti giorni dall’ultimo episodio doloso, un nuovo grave atto al vaglio delle forze dell’ordine

L’eolico in Irpinia non smette di far parlare di sé. Una pala aerogeneratrice è stata data alle fiamme in quel di Lacedonia: siamo in contrada Cerello nell’impianto Ecoenergia. Nessun dubbio in merito alla natura dolosa del rogo.

lacedonia
Impianto eolico di Frigento

Secondo le prime ricostruzioni la porta della torre interessata dall’incendio sembra che sia stata forzata e all’interno il fuoco è stato appiccato utilizzando pneumatici cosparsi di benzina. Il fumo è risalito fino alla turbina fuoriuscendo dalla struttura e in questo modo è stato notato da alcuni abitanti della zona che subito hanno dato l’allarme e avvertito i soccorsi.

Sul grave atto intimidatorio stanno indagando i Carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi guidata dal capitano Ugo Mancini i quali hanno lasciato intendere che al momento non è da escludersi nessuna pista e ogni traccia o ipotesi vengono attentamente vagliate.

Lacedonia non è nuova ad episodi del genere. L’ultimo in ordine di tempo si è verificato il 24 agosto scorso quando ad essere interessata fu una delle sette torri eoliche dell’impianto della società EuroWind in contrada Curci. Anche in quel caso per appiccare l’incendio furono usati benzina e vecchi pneumatici: proprio la strategia identica e gli stessi materiali impiegati fanno credere che dietro a tali vicende vi sia una regia unica.