Le pagelle: Thomas il migliore dei biancoverdi

0
nanterre

Nella prima sfida di ritorno della Champions è Thomas il migliore, Ragland una garanzia

Una Sidigas non bellissima conquista due punti fondamentali contro il Mega Leks per tenere la testa della classifica, in comproprietà con il Tenerife. Parte in sordina la Scandone che non riesce a trovare la chiave giusta per scardinare definitivamente la difesa serba. Meglio nel secondo tempo quando Thomas trascina i suoi coadiuvato dal solito Ragland (anche oggi in doppia cifra) e Randolph. Nel finale vanno a segno anche Parlato ed Esposito per il delirio del PaladelMauro. Per i serbi il migliore è Glogovac, ma Cancar fa vedere buonissime cose sul parquet.

Ragland: 7
Ottimo contributo nonostante non dovesse nemmeno giocare per rifiatare dopo i 30 punti della scorsa domenica.

Green: 7
Mette ordine laddove a volte si forma il caos. Cerca di recuperare tutti i palloni che passano nel suo spazio (3 palloni recuperati) e serve 9 assist.

Leunen: 6
Meglio in difesa (5 rimbalzi) che in attacco.

Randolph: 7
Attacca, difende e inveta. Giocatore in evidente crescita partita dopo partita. Sempre più importante per questa Scandone.

Ragland ancora una volta ha chiuso la gara in doppia cifra.
Ragland ancora una volta ha chiuso la gara in doppia cifra.

Cusin: 7.5
Questa sera fa il Fesenko. Sicuramente gli arrivano più palloni del solito e lui ne spreca pochi. Si trasforma anche in uomo assist distribuendone 3 ai suoi compagni.

Obasohan: 7
Parte bene e il canestro iniziale gli infonde fiducia. Aggressivo, concentrato e piuttosto preciso al tiro. Bene così.

Fesenko: 6.5
Attira falli su falli e gioca di fisico questa sera.

Thomas: 8
Parte in sordina nei primi due tempi, poi si scatena finendo con 19 punti.

Zerini: 6
Sufficienza sulla fiducia per lui che ha visto la maggior parte del match dalla panchina a causa di una botta.

Severini: 6.5
Solito impegno difensivo per lui che tiene a bada più volte Mushidi.

Parlato: 7
L’idolo di casa entra ed in 1 min e 19 segna 5 punti di cui la tripla finale che fa esplodere il palazzetto.

Esposito: 6.5
Gloria anche per lui che entra e segna subito poggiando a tabellone.