Mercogliano: grande successo per il 1° Memorial Pasquale Ragucci

0
Mercogliano
Presidenti ANLC

Grande successo per il 1 memorial Pasquale Ragucci, organizzato dal Circolo Associazione Nazionale Libera Caccia di Mercogliano “Salvatore Riggiola”

Grande soddisfazione per la riuscita del 1° Memorial Pasquale Ragucci, tenutosi in una vallata indimenticabile nel Parco del Partenio in località Montevergine nel territorio del comune di Mercogliano, a circa 1400 metri di altezza.

A ricordare Pasquale Ragucci, uomo dedito al lavoro e alla famiglia con l’unica passione ” la caccia “, il Sindaco di Mercogliano, il Senatore Cosimo Sibilia e l’Assessore agli eventi del comune di Mercogliano Stefania Di Nardo.

Parole veramente toccanti e commoventi da parte di tutti gli intervenuti, precedute da un intervento  del fratello Bruno Ragucci che ha tracciato la vita del fratello Pasquale.

Per l’ Associazione Nazionale Libera Caccia,  presenti il presidente Nazionale, Paolo Sparvoli, il presidente Provinciale Bernardino Di Conza, il presidente Regionale, Luca Morelli e  il consigliere Nazionale Marco Salierno. Centoventi partecipanti, che con i loro ausiliari si sono cimentati, con grande  sportività nella competizione cinofila suddivisa su due campi di gara.

Ad avere la meglio  dopo il barrage finale, con un turno ai massimi livelli, il signor Petrillo Antonio di Mugnano del Cardinale  con il suo setter  Margot.

Il presidente del circolo ANLC di Mercogliano, Antonio Avitabile, a  tre giorni ormai dal nostro primo memorial Pasquale Ragucci, dichiara: “sento il dovere, ma di più la necessità, di dire due parole insieme ad un grazie di vero cuore all’, amico Bruno Ragucci, che con instancabile impegno, enorme sacrificio ma tanta passione e sentimento di affetto, ha fatto si che l associazione la LIBERA CACCIA,  facesse un salto di qualità.  Ha contribuito in maniera determinante a realizzare un evento come MAI prima fatto,  nella vallata del nostro prezioso campo maggiore di Montevergine. Ha coniugato il nome del fratello Pasquale a quella splendida cornice naturale valorizzandola come MAI nessuna associazione venatoria aveva mai pensato. A quanti non hanno creduto nel nostro evento o hanno tentato in qualche modo di ostacolarlo, la nostra forza , la nostra unione e la nostra serietà ma anche l’amore e la passione per la natura, ha vinto su tutto. Sono riconoscente perché l’intera comunità mercoglianese venatoria ha trascorso una giornata festosa all’insegna della condivisione e della fratellanza, nel ricordo di una persona degna di rispetto e stima.”