Numeri e statistiche della Serie B 2016-2017

0
Serie B

Conclusasi la regular season della Serie B 2016/2017, ecco i numeri e le statistiche che hanno contraddistinto questo campionato

Dopo tante riflessioni e discussioni durante l’arco di tutto il campionato, è giunto il momento di affidarsi un po’ ai numeri per raccontare il campionato di Serie B appena conclusosi.

SUL CAMPO – La Serie B 2016/2017 ha visto disputarsi ben 464 gare. In percentuali, abbiamo assistito al 44,2% di vittorie casalinghe (2% in meno rispetto alla Serie B 2015/2016), al 20,9% di vittorie esterne e quindi al 34,9% di pareggi, valore in rialzo del 6% rispetto alla scorsa stagione, il che indica un maggiore equilibrio.

GOLIn totale sono state messe a segno 1027 reti, ben 128 in meno rispetto alla Serie B della scorsa stagione. In media, sono state realizzate 2,21 reti a partita; di queste 1,29 dalle squadre in casa e solo il 0,92 dalle squadre ospiti. Il miglior attacco è stato quello della SPAL, vincitrice del campionato, autrice di 66 gol, 12 in meno rispetto al Cagliari, vincitore della passata Serie B. Il titolo di miglior difesa se lo aggiudicano Spezia e Pisa, a quota 36 reti subite. I toscani retrocessi con la miglior difesa che di solito fa vincere i campionati: le stranezze del calcio.

Serie B, Ciciretti, Benevento
Amato Ciciretti, il re degli assist di questo campionato con ben nove assist messi a referto

Il Brescia è la squadra che ha segnato di più nei primi 15’ di gioco (10 reti), mentre il Benevento è quella che ha segnato di più negli ultimi 15’, con 20 reti messe a referto. Vince il titolo di capocannoniere Giampaolo Pazzini con 23 reti di cui 5 rigori; primo dei Lupi è Ardemagni con 13 reti siglate. Invece il re degli assist è il beneventano Amato Ciciretti, fermatosi a quota nove.

(IN)DISCIPLINATI73 i rossi diretti, 42 le espulsioni per doppia ammonizione e 575 cartellini gialli: questi i numeri dal punto di vista disciplinare. Conti alla mano, con una media di 1.23 gialli a partita, la Serie B 2016/2017 è stato uno dei campionati più corretti in assoluto. Il titolo di più indisciplinato se lo aggiudica Walter Lopez, giocatore del Benevento, che ha fatto segnare a suo nome due rossi diretti e ben 10 gialli. Primo dei Lupi in questa mesta classifica è Perrotta, autore di un rosso e sette gialli.

PUNTI – A fare la differenza sono però i punti guadagnati sul campo, e questi dicono che la SPAL ha meritato la vittoria del campionato, avendo fatto in casa 47 punti sui 63 disponibili e portando una media di 2 punti a partita nelle gare in trasferta. In questa speciale classifica, l’Avellino si piazza nono per rendimento casalingo (37 punti su 63 disponibili) e 19esimo per rendimento esterno, avendo conquistato solo 15 punti lontano dal Partenio-Lombardi.

Questi i numeri del campionato che da poco ci siamo lasciati alle spalle, uno dei più belli ed emozionanti degli ultimi anni. Ora è tempo di volgere lo sguardo verso la Serie B 2017/2018, speriamo ancora più competitiva e travolgente.