Le pagelle di Gara5: Zerini il migliore, Randolph il peggiore

0
rich fitipaldo

La Scandone perde al PalaTaliercio 78-66: Zerini ci prova nel terzo quarto ma predica nel deserto

La Sidigas esce di nuovo sconfitta dal PalaTaliercio e permette a Venezia di portarsi sul 3-2 nella serie. Un secondo quarto disastroso condanna i lupi che nel terzo, spinti da Zerini, provano a recuperare il gap. Per Venezia ottima prova di Peric e Batista.

Ragland: 5.5
Sicuramente limitato dalle ottime mosse difensive di coach DeRaffaele, prova qualche penetrazione ma sembra molto scoraggiato sia in campo che fuori.

Green: 5
Inventa un alleyoop per Cusin e segna due triple. Queste le uniche cose positive della sua gara. Non accende mai la luce per i suoi compagni, non cambia passo e si fa battere dal suo diretto avversario.

Leunen: 5
Non una prestazione totalmente negativa ma i due tiri da tre apertissimi che gli vengono concessi nel secondo quarto dovevano essere portati a casa.

shawn jones
Forse è arrivato il momento per Pino Sacripanti di provare la carta Jones.

Logan: 5.5
Il suo contributo c’è ma non sembra essere quel giocatore decisivo visto a Sassari ed in qualche occasione al PaladelMauro.

Cusin: 5
Il suo voto è una media tra quello che riesce a salvare in difesa e quello che assolutamente non riesce a dare in attacco.

Randolph: 3
Niente. Non riesce ad uscire da questo torpore in cui è caduto all’inizio dei playoff.  Oggi coach Sacripanti avrebbe potuto tranquillamente scegliere di lasciarlo in tribuna e dare spazio ad Obasohan o Jones, se non altro per confondere le idee a Venezia.

Fesenko: 5.5
Parte bene in attacco ma soffre Batista sotto il proprio canestro. Conquista solo 1 rimbalzo.

Thomas: 5
Ancora una prestazione negativa per l’americano. Non che non ci provi ma sembra essere sempre un secondo in ritardo sia in attacco che in difesa.

Zerini: 7
Il migliore. Nel terzo quarto mette 8 punti, conquista rimbalzi e difende su tutto e tutti. Da lui parte la rimonta mai però completata dai suoi compagni.

Severini: 6
Prestazione difensiva solida. Corre e limita i suoi diretti avversari, concedendo poco e niente. Se tutti avessero almeno la metà della sua voglia di fare…

Parlato: SV

Esposito: SV