Breaking News
Home » Cultura » “Prossima fermata”, il documentario sull’Avellino-Rocchetta in concorso a “La Lanterna 2017”

“Prossima fermata”, il documentario sull’Avellino-Rocchetta in concorso a “La Lanterna 2017”

Il documentario “Prossima fermata” di Federico Curci, che racconta l’emozione di poter viaggiare di nuovo lungo i binari dell’Avellino-Rocchetta Sant’Antonio, parteciperà a “La Lanterna 2017”, concorso organizzato dal Cineclub Fotovideo Genova

Prossima fermata“: Genova. Il breve documentario realizzato dall’irpino Federico Curci, nell’agosto dell’anno scorso, per raccontare uno dei viaggi in carrozza storica realizzati lungo i binari della ferrovia Avellino-Rocchetta Sant’Antonio sbarca, infatti, nel capoluogo ligure.

L’opera è stata selezionata al concorso “La Lanterna 2017“, organizzato dal Cineclub Fotovideo Genova, e sarà proiettata nella serata di giovedì 30 marzo presso la Sala Punto d’Incontro COOP.

Grande soddisfazione per Curci, che potrà portare il racconto di uno dei simboli della nostra terra oltre i confini campani:

Avellino-Rocchetta
Federico Curci

«Sono felice non tanto per me, ma soprattutto perché portiamo un’immagine visiva dell’Avellino-Rocchetta fuori dalla Campania attraverso le testimonianze naturali, sentite, da parte di chi ha animato questo lavoro. Il documentario è nato per caso. Il 27 agosto (2016, ndr) quando, come molte altre persone, sono andato alla stazione di Conza-Andretta-Cairano per partecipare a questo viaggio sul treno turistico e raggiungere Rocchetta Sant’Antonio-Lacedonia. L’Irpinia ha grandi potenzialità, tra cui il turismo, bisogna solo guardare al futuro senza dimenticarsi del passato».

Anche Francesco Celli, presidente di Info Irpinia, ha espresso la sua emozione. La partecipazione al concorso sarà, infatti, anche un modo per ringraziare tutte le persone che si sono impegnate nel progetto nonché uno stimolo per continuare a perseguire l’obiettivo della riapertura definitiva della tratta:

eolico
Francesco Celli

«La grande storia della ferrovia Avellino-Rocchetta è ricca di dolore, passione, fatica e speranza. Una tratta voluta dal De Sanctis, oltre 121 anni fa, che descrive e attraversa le nostre caratteristiche territoriali più belle: paesaggi meravigliosi, verde sconfinato, innumerevoli corsi d’acqua e sorgenti, vini pregiati, borghi stupendi, ma non solo. Questa linea tocca anche i nostri sentimenti, le nostre emigrazioni, i sogni, ed è sospesa purtroppo dal dicembre 2010. È da allora che noi continuiamo a sognare il treno insieme a sempre più persone!

Sapere che questa bellezza e questi sogni per noi così importanti, grazie al regista Federico Curci, saranno proiettati a Genova attraverso il suo cortometraggio, è una grandissima emozione e un’immensa gioia, anche perché nel filmato ci saranno tanti amici e soci che hanno combattuto per la riapertura, mettendoci davvero l’anima. Un pensiero va ad Agostino Della Gatta, che ha combattuto per questa tratta, ma oggi purtroppo non c’è più: sarebbe bello riavere presto una riapertura definitiva anche per lui».

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Antonella Di Spirito

Sono laureata in "Editoria e Pubblicistica" all'Università degli Studi di Salerno. Ho proseguito il mio percorso formativo presso La Sapienza di Roma, dove ho conseguito la laurea magistrale in "Editoria e Scrittura". Se questi "indizi" non bastassero, aggiungo che scrivere è da sempre una delle mie passioni. Collaboro con la redazione di Zon da giugno 2015.

Check Also

vito lepore

Vito Lepore: i lupi battono l’Hapoel e volano in finale

La Scandone si presenta al PaladelMauro con una vittoria che vale la finale del XXV  …