Sacripanti: “Ora sta alla squadra e al pubblico di Avellino”

0
sacripanti coach

Coach Sacripanti analizza la sconfitta contro Venezia chiamando a raccolta il pubblico biancoverde per Gara 3 e 4

Non è sicuramente un Sacripanti soddisfatto quello che si presenta in conferenza stampa post partita al PalaTaliercio. La sua squadra ha concesso troppo a Venezia, sia dal punto di vista delle palle perse sia da quello dei rimbalzi e i lagunari hanno saputo approfittarne. Serie che, dunque, si trasferisce ad Avellino sull’1-1.

Coach Sacripanti analizza così il match dei suoi lupi:

“Venezia ha vinto con merito, ha disputato una partita con più energia di noi. Noi non siamo stati bravi a proteggerci al rimbalzo difensivo, ne abbiamo concessi troppi. Tutti i palloni vaganti li hanno presi loro, hanno avuto più energia e più reattività. Ci hanno disturbato con la pressione difensiva. Nonostante questo abbiamo chiuso con molto ottimismo il secondo quarto arrivando al -6. Purtroppo nei primi 5 minuti del terzo quarto siamo arrivati sul -12. Abbiamo sbagliato due tiri facili, abbiamo concesso loro due canestri dal rimbalzo d’attacco. Hanno avuto più reattività, più forza fisica di noi. “

La serie ora si sposta ad Avellino, martedì e giovedì, ed i biancoverdi dovranno mantenere il fattore campo a tutti i costi:

“Torniamo ad Avellino ribaltando il fattore campo. Adesso sta tutto nella forza della mia squadra, del pubblico del nostro palazzo se riusciamo a tenere ad Avellino e se riusciamo ad avere tanta energia quanto in Gara1.
Mi dispiace essere arrivati a -6 e poi -10 e poi abbiamo fatto due stupidate, abbiamo perso tanti palloni ma soprattutto sono i 15 rimbalzi d’attacco che hanno preso loro che ci hanno punito in maniera notevole. Dobbiamo giocare più di squadra, dobbiamo essere più reattivi ed avere più forza. Non dobbiamo dare nulla per scontato, Venezia è una grandissima squadra con mille opportunità”