Breaking News
Home » Cultura » “Benvenute in Paradiso”: il romanzo-inchiesta del giornalista Claudio Coluzzi
Benvenute in Paradiso

“Benvenute in Paradiso”: il romanzo-inchiesta del giornalista Claudio Coluzzi

“Benvenute in Paradiso”: il romanzo-inchiesta del giornalista Claudio Coluzzi presentato al Circolo della Stampa ad Avellino

Ieri pomeriggio, presso il Circolo della Stampa, il giornalista de Il Mattino Claudio Coluzzi ha presentato il suo libroBenvenute in Paradiso-schiave nella terra dei Casalesi alla presenza di Luigi Botte Questore di Avellino, Generoso Picone responsabile redazione di Avellino de Il Mattino, di Aldo Balestra ufficio redattori capo de Il Mattino.

Benvenute in Paradiso

In questo libro undici inchieste giornalistiche vere, legate l’una all’altra da un filo narrativo romanzato, che le trasforma in elementi essenziali per la soluzione di un giallo. Teatro delle inchieste giornalistiche, seguite personalmente da Coluzzi supportato proprio dall’attuale Questore di Avellino che era allora Capo della Squadra Mobile, sono Caserta e la Campania, e vengono descritti fenomeni criminali che vanno dalla tratta degli esseri umani al contrabbando, alla truffa degli alimentari destinati ai poveri, allo sfruttamento dei minori, al raggiro della Caritas attraverso la compravendita di abiti usati.

Il libro aggiunge particolari e retroscena che vanno oltre gli articoli già pubblicati dall’autore. Così l’inchiesta condotta su due ragazze, schiave dei clan albanesi, nella terra dei Casalesi, diventa la chiave di lettura di una realtà abbrutita dal crimine.

La violenza sulle donne è al centro delle inchieste dove determinante è stata la ricerca della verità da parte di Coluzzi, che ha fatto dell’empatia e dell’interesse verso la persona il motore del racconto che fa del suo un libro di denuncia di violenze che sono sotto gli occhi di tutti ma che tutti fingono di non vedere.

Eppure in una tale realtà emergono anche tanti personaggi e contesti positivi che con grande dignità si sforzano di lottare contro tutto e tutti.

Il Questore di Avellino ha con emozione ringraziato Coluzzi, con il quale ha collaborato per più di venti anni a Caserta durante le diverse operazioni condotte dalla Squadra Mobile a cui era a capo: “Sono un lettore coinvolto e appassionato, ha dichiarato, avendo vissuto in prima persona tali vicende”. Riportare la violenza praticata sulle donne vittime del racket della prostituzione gestito insieme da africani, albanesi e Casalesi non è stato facile da parte di coloro che hanno visto con i propri occhi tali barbarie, ma un vero giornalista, come ha dimostrato di essere Coluzzi, va a scoprire cosa c’è dietro la realtà, dietro la vita delle persone.

 

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Maria Carmen Fumiento

Maria Carmen Fumiento
Laureata in Scienze della Comunicazione, possiedo esperienza pluriennale nella pubblica amministrazione con funzioni anche di addetto stampa, pubbliche relazioni, organizzazione eventi, progettazione ecc. Formazione professionale in Esperto in marketing territoriale con pratica di tirocinio. Operatore professionale d'infanzia. Come profonda convinzione: "Una corretta informazione è garanzia di un' equa accessibilità ai servizi per il cittadino".

Check Also

San Potito Ultra

San Potito Ultra, corso di formazione per futuri volontari di Protezione Civile

Il prossimo weekend a San Potito Ultra si terrà il corso di formazione per il …