Home » Attualità » Lichtsteiner: intervento riuscito grazie ad un dottore avellinese

Lichtsteiner: intervento riuscito grazie ad un dottore avellinese

Onore per l’Irpinia: è il professor Gaita ad essersi occupato del delicato intervento a Stephan Lichtsteiner

Il medico irpino Fiorenzo Gaita, ormai trapiantato nel capoluogo piemontese, è dirigente della facoltà di cardiologia presso l’Università delle Molinette di Torino ed è stato proprio lui a guidare l’equipe che ha preso in cura Lichtsteiner.

Il difensore juventino è stato sottoposto ad un intervento di ablazione in seguito ad un’aritmia cardiaca benigna (flutter atriale) che gli aveva causato  difficoltà respiratorie durante l’intervallo della partita contro il Frosinone.

Il professor Gaita  spiega la causa del malessere di Lichtsteiner , entrando nello specifico della patologia riscontrata allo svizzero:

Lichtsteiner: intervento riuscito grazie ad un dottore avellinese
Lichtsteiner: intervento riuscito grazie ad un dottore avellinese

«Il flutter atriale è un’aritmia degli atrii, che, volendo fare un paragone con un’automobile per essere più comprensibili, sono i “serbatoi” del cuore. Questi hanno una specie di circuito elettrico che, in caso di flutter, fa salire i battiti al minuto dai normali 60, fino a 300. Ora, non tutti questi battiti arrivano al “motore”, perché madre natura ha messo un “filtro”, chiamato nodo atrioventricolare, che ne limita il passaggio alla metà o a un terzo, quindi a 75 o a 150. Accade però che in caso di stress o di notevole sforzo fisico, possa avvenire il passaggio di tutti gli impulsi: in questi casi, con 300 battiti al minuto, si può avvertire malessere e difficoltà respiratorie, proprio come accaduto al giocatore»

L’operazione a cui si è sottoposto Lichtsteiner consiste nella «ablazione trans catetere: si introduce un catetere dalla vena della gamba fino all’interno del cuore, si registra il circuito del flutter e si eroga quindi una piccola bruciatura dalla punta del catetere, come se fosse un piccolo elettro-bisturi. È un intervento ormai molto diffuso ed è la terapia di prima scelta per pazienti sportivi», queste le parole del dottore al sito ufficiale del club juventino.

Dopo l’operazione, Lichtstainer, con un post sulla sua pagina Facebook, ha ringraziato i tifosi per l’affetto dimostratogli in questi giorni, la società bianconera, dai compagni di squadra allo staff medico ed infine tutta l’equipe del reparto di cardiologia dell’Ospedale Cardinal Massaia di Asti ringraziando in particolar modo il nostro professor Gaita.

Un vanto dunque per l’Irpinia poter avere tra i numerosi specialisti un nome di tale importanza, considerato ormai un pioniere mondiale nel campo dell’ablazione.

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Lucia Romei

Lucia Romei
Ama da sempre la scrittura. Studia lettere moderne presso l'Università degli Studi di Salerno. Appassionata in particolar modo di calcio, sogna una carriera da giornalista sportiva!

Check Also

Avellino

Radio LatteMiele conferisce una menzione per meriti sociali all’associazione “BabbaAlRum” di Avellino

Radio LatteMiele conferisce una menzione speciale per meriti sociali all’associazione di beneficenza “BabbaAlRum” di Avellino …