Breaking News
Home » Cronaca » Migliorano le condizioni della studentessa ricoverata per meningite
meningite

Migliorano le condizioni della studentessa ricoverata per meningite

La studentessa di Marzano di Nola, ricoverata per meningite lo scorso giovedì, sta reagendo bene alle cure dei medici dell’Ospedale Cotugno di Napoli

Stanno migliorando le condizioni di Michela, la giovane studentessa di Marzano di Nola ricoverata lo scorso giovedì per meningite.

La 21enne sta reagendo bene alle cure dei medici dell’Ospedale Cotugno di Napoli. Dopo la decisione di indurle il coma farmacologico, pare che il suo quadro clinico si stia lentamente stabilizzando. Michela al momento non è più intubata e respira normalmente. Inoltre i medici starebbero tentando risvegliarla diminuendo la dose di sedativi e monitorando le reazioni da parte del suo organismo.

La studentessa di Beni Culturali dell’Università degli Studi di Salerno rimane tuttavia in condizioni difficili a causa della forte infezione dovuta dal meningococco (l’agente responsabile della meningite), ma gli evidenti segni di miglioramento fanno ben sperare per la sua guarigione.

La comunità studentesca di Fisciano e quella di Marzano di Nola restano in attesa e esprimono la piena vicinanza a Michela e alla sua famiglia. Qualche giorno fa i cittadini di Marzano di Nola si sono uniti in una veglia di preghiera e il Sindaco Trifone Greco, si è recato al Cotugno a far visita alla giovane e informarsi sulle sue condizioni.

 

 

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Elena Russo

Elena Russo
Studentessa di Lettere Moderne, amante della scrittura e instancabile sostenitrice dei diritti umani. Provo a cambiare questo mondo attraverso la bellezza di uno scatto da una nave in tempesta.

Check Also

Ciak Irpinia

Ciak Irpinia, buona la prima: a Taurasi la leggenda dei vini irpini

“Ciak Irpinia, buona la prima” per oltre 40 aziende, arriva la stampa internazionale. Oggi, 24 maggio, …