Breaking News
Home » Attualità » Montoro assediati dai furti, non si vive né di dorme più tranquilli
Montoro assediati dai furti, non si vive né di dorme più tranquilli

Montoro assediati dai furti, non si vive né di dorme più tranquilli

Montoro, come l’intera Irpinia, ha paura. I sistematici furti in abitazione stanno sconvolgendo le comunità, pronte a fare ronde e ad usare armi per difendersi, perché ancora una volta lo Stato non c’è

Nonostante la notizia dell’importante operazione “Madonna Nera” per sgominare la banda avellinese dedita ai furti in abitazione, e le leggere invettive di Lercio a Berlusconi (“Arcore, si travestono da agnellini e svaligiano la villa di Berlusconi”), il problema dei furti in Irpinia rimane una piaga sociale, che preoccupa anche negli imminenti giorni di festa.

Montoro assediati dai furti, non si vive né di dorme più tranquilliA Montoro cresce il malcontento e l’incredulità dei cittadini per l’avanzata del fenomeno notturno, che invade l’intimità delle proprie dimore, senza controllo: ormai si derubano interi stabili, con le famiglie in appartamento, narcotizzando tutti, anche i bambini.

Nessuna differenza tra periferie o pieno centro: non si dorme più, non si esce più, non si vive tranquilli. La paura è tanta, per se stessi e per i propri beni. Una comunità assediata a pochi giorni dalle festività pasquali: un calvario che si ripropone nella realtà, e non solo nel corso delle messe in scena della Passione di Cristo.

Indignati i cittadini che si chiedono dove sia lo Stato, dove la Giustizia: come si intende difendere concretamente la cittadinanza, evitando la soluzione estrema di armi in casa?

Il Primo Cittadino, Mario Bianchino, si dice contrario alle ronde e alla volontà di farsi giustizia dei suoi concittadini.

Eppure la vacazione istituzionale fa rabbia, soprattutto in Alta Irpinia, territorio di sistematici furti, dove si discute tanto del Progetto Pilota, mentre l’emergenza Sicurezza è passata ancora una volta in secondo piano. Come sempre accade con tutte le tematiche serie ed importanti che interessano il territorio.

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Rossella Della Vecchia

Rossella Della Vecchia
Classe 1986, specializzata con lode in Storia dell'Arte Contemporanea [cattedra di Carla Subrizi, La Sapienza] con la tesi “Trouble Every Day: Tous Cannibales, la voracità da tabù ad arte, dall’arte alla società”. Da sempre interessata all’arte come alla scrittura, e alla comunicazione in genere, scrivo di cultura, politica e attualità. Storica dell’Arte, esperta SEO e freelancer per vocazione, attualmente collaboro anche con Artribune e Tiragraffi Magazine. Da marzo 2013 curo un personale blog sull’arte: ArtFriche Zone. “Soltanto quando il senso di associazione nella società non è più abbastanza forte da dare vita a concrete realtà, la stampa è in grado di creare quell’astrazione, il pubblico” (Dwight MacDonald).

Check Also

iannaccone

“Badge Malati”, botta e risposta tra Iannaccone e Udc

L’operazione “Badge Malati” porta con sé gli strascichi di una lunga vicenda. A seguito delle …