Home » Attualità » Mugnano, si finge morto per vedere la reazione di amici e parenti

Mugnano, si finge morto per vedere la reazione di amici e parenti

Si finge morto e fa affiggere manifesti funebri per le strade del paese. Questo l’insolito scherzo architettato da un pensionato di Mugnano del Cardinale

Una trovata da commedia nera quella di Michele R., pensionato di Mugnano del Cardinale. L’uomo ha, infatti, architettato uno scherzo alquanto bizzarro ai danni dei suoi compaesani: fingersi morto.

È così che ieri mattina, nel giorno in cui in paese si svolge il tradizionale mercato settimanale, sono comparsi per le strade i manifesti funebri che ne annunciavano la dipartita. La notizia si è subito diffusa destando dolore e sconforto. L’uomo, 78 anni, ha svolto per anni la professione di sarto a Mugnano ed è molto noto nella comunità anche per il carattere ironico e incline allo scherzo.

Mugnano, si finge morto per vedere la reazione di amici e parenti
Mugnano, si finge morto per vedere la reazione di amici e parenti

Una lettura più attenta del manifesto di morte ha, tuttavia, fatto sorgere i primi dubbi. L’annuncio, in effetti, mancava di alcuni dati solitamente presenti quali la città natale del defunto, l’indirizzo nonché il nome dell’agenzia di onoranze funebri. Inoltre, la frase posta in calce lasciava ulteriormente trapelare l’intento goliardico: «Lascia tanti saluti agli amici e per i nemici un saluto ravvicinato».

Nell’arco di poche ore, è diventato quindi evidente che si trattasse di un’insolita burla e la tristezza ha lasciato il posto all’ilarità tra amici e conoscenti dell’uomo. Lo stesso Michele, in viaggio verso il Nord Italia per far visita ai propri familiari, una volta contattato, ha spiegato di aver deciso di organizzare lo scherzo per verificare la reazione dei compaesani alla notizia della sua morte.

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Antonella Di Spirito

Sono laureata in "Editoria e Pubblicistica" all'Università degli Studi di Salerno. Ho proseguito il mio percorso formativo presso La Sapienza di Roma, dove ho conseguito la laurea magistrale in "Editoria e Scrittura". Se questi "indizi" non bastassero, aggiungo che scrivere è da sempre una delle mie passioni. Collaboro con la redazione di Zon da giugno 2015.

Check Also

Avellino

Radio LatteMiele conferisce una menzione per meriti sociali all’associazione “BabbaAlRum” di Avellino

Radio LatteMiele conferisce una menzione speciale per meriti sociali all’associazione di beneficenza “BabbaAlRum” di Avellino …