Breaking News
Home » Prima Pagina » Scandone, fischiare è un diritto ma uniti si vince
derby- scandone

Scandone, fischiare è un diritto ma uniti si vince

Inizia una settimana fondamentale per la Scandone: mercoledì c’è il ritorno di Champions contro Venezia

La sconfitta della Scandone tra le mura amiche del PaladelMauro contro Varese, ultima in classifica, non è andata giù a molti tifosi biancoverdi chescandone hanno accompagnato la squadra negli spogliatoi con una bordata di fischi. Per quanto ognuno sia libero di manifestare i propri sentimenti come meglio ritiene, questo non è il momento di contestare.

Che la squadra stia attraversando un momento no, è sotto gli occhi di tutti ma anche piuttosto prevedibile. Da ottobre a gennaio, gli uomini di Sacripanti hanno viaggiato su ritmi intensi e prestazioni ottime. Era solo questione di tempo prima che qualcosa si inceppasse e la squadra cominciasse a tirare un po’ il fiato. La panchina biancoverde non è certo quella di Milano ed il sovra-utilizzo di alcuni elementi ha cominciato a farsi sentire. A questo si aggiungano gli  infortuni di Cusin, ancora out per l’operazione alla mano, e di Ragland, ancora condizionato dalla botta alla spalla rimediata contro Utena. L’innesto di Logan, a lungo corteggiato da Alberani, ancora non ha avuto ii frutti sperati dalla piazza e dalla società, ma i fischi e i commenti sui social sembrano davvero ingiusti per una squadra attualmente terza in campionato e che si sta giocando l’ingresso tra le 8 migliori squadre del vecchio continente.

Sicuramente qualche scelta di Sacripanti può essere discutibile. Non si spiega, ad esempio, il poco utilizzo di Severini, elemento fondamentale per la difesa biancoverde capace di contenere gli avversari col suo pressing asfissiante.

Ma non è questo il momento di protestare. Mercoledì sera ci sarà il ritorno di Champions contro Venezia (qui le info biglietti) ed il passaggio del turno non è poi cosa impossibile. Gli uomini di Sacripanti ci hanno abituato ad imprese anche maggiori ma bisognerà lottare per 40 minuti sia in campo che sugli spalti. Tutti uniti.

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Lia Spiezia

Nata ad Avellino nel 1989. Sognatrice, lettrice accanita, appassionata di sport, musica, cinema. Inizia la sua avventuta con Avellino.Zon nel marzo del 2016.

Check Also

Tommariello

Montefusco: fervono i preparativi per il Tommariello d’oro 2017

Il comune di Montefusco è in attesa del Tommariello d’oro, che ogni anno porta notorietà …