Breaking News
Home » Eventi » Presentazione di”135 chili di bignè, pane e merendine”, di Vincenza Luciano. Un viaggio attraverso la bulimia, una storia di rinascita e riscatto
vuncenza luciano-libro- 135 chili di bignè

Presentazione di”135 chili di bignè, pane e merendine”, di Vincenza Luciano. Un viaggio attraverso la bulimia, una storia di rinascita e riscatto

Nel pomeriggio di mercoledì 5 aprile, nella cornice di Villa Amendola verrà presentato il libro “135 chili di bignè, pane e merendine”, autobiografia di Vincenza Luciano

Con il Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Avellino, all’interno della rassegna “Un libro al centro a Villa Amendola, incontri con l’autore”, mercoledì 5 aprile alle ore 17,00,  verrà presentato il volume “135 chili di bignè, pane e merendine” di Vincenza Luciano.vincenza luciano-libro-135 chili di bignè

Mi chiamo Vincenza ed ho 45 anni. Sono stata affetta per quasi 30 anni da un grave disturbo del comportamento alimentare: la bulimia senza vomito. La bulimia mi ha fatto diventare una donna superobesa. Sono arrivata a pesare 135 chili. Poi dopo aver iniziato un percorso di psicoterapia e aver fatto ricorso al posizionamento, per tre volte, del palloncino intragastrico ho perso 60 chili. Oggi sono un avvocato penalista, dottore di ricerca in scienze giuridiche e sono anche stata la prima donna candidata a Sindaco del mio paese alcuni anni fa. Tuttavia ho sentito l’esigenza di raccontare tutta la mia storia in un libro dal titolo “135 chili di bignè, pane e merendine”, pubblicato dall’Erudita del Gruppo Giulio Perrone Editore di Roma.

“135 chili di bignè, pane e merendine” è un romanzo che si legge in poche ore. Non fiumi di parole, ma solo quelle essenziali, per raccontare una vicenda autobiografica che si svolge in un paese della Bassa Irpinia, Avella, tra gli inizi degli anni settanta fino ad arrivare ai giorni d’oggi.

La protagonista, Vincenza, all’età di cinque anni crede di vedere uno gnomo con il cappello a tre punte, dal volto terrificante. Ne ha paura perché non capisce se tale visione è reale o immaginaria. Fa ingresso in tal modo nella sua vita quella che per lei diventa una vera e propria “complicazione”. Erano i tempi in cui la televisione trasmetteva la prima serie del cartone animato “Ufo Robot”. Erano i tempi in cui, le bambine di buona famiglia, frequentavano la scuola gestita dalle suore.

Ufo Robot e le suore con il velo sui capelli erano esempi di “trasformazione” per Vincenza, che iniziò così a vivere anche su di lei la “trasformazione”. Si trattava di sensazioni che sentiva nella pancia, nello stomaco. Avvertiva dentro di sé l’esistenza di un mostro che poteva tenere a bada solo mangiando, mangiando e mangiando. Tutto questo la portò a diventare una donna affetta da un grave stato di obesità. Centotrentacinque chili il prezzo da pagare per colpa della bulimia.

Ad un certo punto la svolta. All’età di 30 anni, dopo un’esistenza di emarginazione, disagio e angoscia, l’inizio del percorso psicoterapeutico – intrapreso qualche anno prima – le consente di perdere sessanta chili e diventare finalmente una donna libera dalla paura ovvero da quello “gnomo” incontrato venticinque anni prima. Nel racconto, ironico ma anche intriso di sofferenza, vengono spiegati tutti i meccanismi tipici della bulimia senza vomito e soprattutto gli strumenti necessari per poter guarire. Una testimonianza di incoraggiamento e di speranza per tutti coloro che sono affetti da tale disturbo del comportamento alimentare.

Partecipano: Bruno Gambardella, Assessore alla Cultura del Comune di Avellino; Sabatino Manzi, Psichiatra responsabile Disturbi Alimentari dell’ASL di Avellino; Paolo Matarazzo, sociologo; Serafina Trofa, insegnante;  Francesca Fasolino, giornalista, farà da moderatrice.

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Redazione Avellino.Zon

Redazione Avellino.Zon
Tutte le notizie da Avellino e Provincia. Una redazione giovane, impegnata ad informare l'Irpinia e non solo. Avellino.Zon è la testata giornalistica irpina di Zon.it, giornale nazionale che si inserisce nel mondo dell'informazione online come network nuovo e dinamico. Per Info scrivici a redazione@avellino.zon.it WhatsApp 3779426559

Check Also

Stazione Carabinieri Avellino

Avellino, portiere di un condominio minacciato e rapinato: una denuncia

I Carabinieri di Avellino hanno denunciato il giovane ritenuto responsabile del reato di rapina consumato, …