Breaking News
Home » Prima Pagina » Avellino – Novara, le probabili formazioni
avellino calcio, perugia, benevento, salernitana, avellino, novara, ternana

Avellino – Novara, le probabili formazioni

I biancoverdi preparano la sfida contro i piemontesi, con due nuovi innesti dal primo minuto. Il Novara di Boscaglia pronto a tentare il colpaccio al Partenio

CASA LUPI
Avellino (4-4-1-1): Radunovic; Gonzalez, Jidayi, Djimsiti, Solerio; Verde, Omeonga, Moretti, D’Angelo; Castaldo; Ardemagni. All. Novellino

Dopo il doppio arresto con Perugia e Spezia, Novellino vuole tornare a fare punti partendo proprio dalla prestazione orgogliosa di La Spezia.
Oltre la prestazione, però, si riparte anche dagli uomini: da Radunovic, in Liguria autore di una papera costata il momentaneo pareggio, a Solerio, piacevole sorpresa sulla fascia sinistra, passando per le solite certezze della coppia centrale Jidayi-Djimsiti, con Gonzalez sulla destra.

Castaldo, Bari, pagelle, Fedele, Novara
Castaldo torna titolare dal primo minuto

Novità, invece, nella zona mediana: l’infortunio di Paghera dona una chance dal 1′ ad Omeonga, che si affiancherà a Moretti, con capitan D’Angelo sulla sinistra.

Sulla fascia sinistra potrebbero però esserci sorprese, sia con l’innesto di Laverone al posto di Solerio, sia con Belloni sulla sinistra per lasciare a D’Angelo la sua zona di competenza in mediana, alle spese di Omeonga.

La squalifica di Lasik modifica i piani anche nella zona d’attacco: lo slovacco verrà sostituito sul versante destro del centrocampo da Verde, con Castaldo seconda punta alle spalle di Ardemagni.

CASA NOVARA
Novara (3-4-1-2): Da Costa; Troest, Lancini, Chiosa; Kupisz, Cinelli, Casarini, Calderoni; Sansone; Galabinov, Macheda. All. Boscaglia

Boscaglia deve rinunciare a Mantovani squalificato, al suo posto Troest, colosso danese classe ’87.

Nessun altro problema per l’esperto tecnico novarese, che riproporrà lo stesso assetto visto contro la Pro Vercelli, con l’unico dubbio da sciogliere sulla trequarti dove Orlandi potrebbe far riposare Sansone, per il momento comunque favorito.

La coppia d’attacco è da maneggiare con cura: Federico Macheda, classe ’91, è stato per molto tempo considerato tra i talenti più cristallini della sua generazione, senza però riuscire mai a fare il salto di qualità; e Andrej Galabinov, l’attaccante bulgaro vecchia conoscenza del calcio irpino, ha militato una stagione (2013-2014) ad Avellino con tante soddisfazioni (15 reti in 39 presenze).
Gli anni passano ma l’ex-Avellino il vizio del gol non lo ha perso, con il Novara in questa stagione ha infatti  già realizzato 10 reti nelle sue 25 presenze.

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Antonio Loguercio

Antonio Loguercio
Classe 1994, appassionato di calcio, satira e di scritture di autobiografie in terza persona. Sconsiglia caldamente la lettura delle pagelle dell'Avellino a chiunque abbia lo stesso livello di sarcasmo di Kim Jong-un. Collabora con Zon da luglio 2015.

Check Also

vito lepore

Vito Lepore: i lupi battono l’Hapoel e volano in finale

La Scandone si presenta al PaladelMauro con una vittoria che vale la finale del XXV  …