Breaking News
Home » Prima Pagina » Avellino, ecco un “acquisto” che non ti aspetti: Davide Gavazzi
Avellino

Avellino, ecco un “acquisto” che non ti aspetti: Davide Gavazzi

Rinforzo in casa per l’Avellino: Gavazzi ha cominciato ad allenarsi in palestra, in vista di un suo rientro seppur non immediato

Preso Morosini ed in attesa dell’arrivo di Marchizza, l’Avellino batte un colpo, per così dire, a kilometro zero: Davide Gavazzi comincia a vedere la luce in fondo al tunnel degli infortuni e ritorna ad allenarsi in palestra, con il 31enne di Sondrio che potrebbe diventare una valida pedina dello scacchiere di mister Novellino, data la sua versatilità.

INDISPENSABILEUna certezza, una garanzia: questo era Gavazzi per l’Avellino nella stagione 2015/2016.

Gavazzi, Pro Vercelli, formazioni, Avellino
Davide Gavazzi, ormai ex lungodegente della rosa biacoverde

Centrocampista di destra del suo 4-3-1-2, Tesser ne faceva un perno della sua metà campo, tant’è vero che il numero 11 dell’Avellino ha chiuso la sua stagione con ben 31 presenze all’attivo, quasi tutte gare di quantità e qualità, condite da tre gol e tre assist.

FRAGILE – Nuova stagione, nuovo allenatore, ma la storia non cambia: nella gestione Toscano, Gavazzi resta un giocatore importante. La stagione dell’Avellino comincia male e per Gavazzi comincia anche a piovere sul bagnato: in occasione della sconfitta per 3-1 in casa dell’Hellas Verona, Gavazzi è costretto a lasciare il terreno di gioco per infortunio. Nei giorni seguenti, gli esami strumentali eseguiti a Villa Stuart mettono in evidenzia la completa rottura del crociato anteriore del ginocchio sinistro; comincia qui il calvario del centrocampista lombardo. Sliding doors per lui: se nella stagione precedente ha collezionato 31 presenze, adesso sono ben oltre 31 le gare saltate a causa dell’infortunio, accomodandosi in panchina soltanto in due occasioni.

FINE DEL CALVARIO – Dopo quasi un anno di inattività, lontano dal calcio giocato, Davide Gavazzi è pronto a rimettersi in gioco, o almeno queste sono le intenzioni. Sia ben chiaro che per tornare a calcare il terreno di gioco ci vorrà un po’ di tempo e tanto impegno, ma ritornare a fare allenamento in palestra è già un bel punto di partenza per Gavazzi, per un lupo pronto a riunirsi al branco, indossando nuovamente i colori dell’Avellino.

Scriveteci

commenti scritti.
GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre rubriche e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Francesco Testa

Francesco Testa
Nasce ad Avellino il 20/08/1996. Soprannominato "Rey Leon" per via dei suoi 191 cm di altezza prossimi ai 195 di Fernando Llorente, definito allo stesso modo. Diplomato nel 2015 presso il Liceo Scientifico "P.S. Mancini", studente di Francese e Spagnolo presso la facoltà di Lingue e Culture Straniere dell'Università degli Studi di Salerno. Appassionato di molti sport, che tuttavia preferisce guardare piuttosto che praticare, anche se ogni tanto una partitella con gli amici non guasta mai. Una passione per lo sport che ambisce a trasformare nel suo pane quotidiano, in qualità di giornalista sportivo. Tifoso della Juventus ma anche, ovviamente, della squadra della sua città. Fan dei Linkin Park e da poco anche di alcuni cantanti francesi davvero niente male. Innamorato di una massima dello psichiatra francese Nicolas Franck, la quale cita: "Le courage, c'est d'être vous-même chaque jour dans un monde qui vous dit d'être quelqu'un d'autre“, ergo "Il coraggio è essere se stessi ogni giorno, in un mondo che ci chiede di essere qualcun altro". Collabora con Avellino.Zon dal gennaio 2017.

Check Also

vito lepore

Vito Lepore: i lupi battono l’Hapoel e volano in finale

La Scandone si presenta al PaladelMauro con una vittoria che vale la finale del XXV  …