Us Avellino | Il settore giovanile dello scorso anno chiude i battenti con tante novità

0
Primavera a Ariano Irpino
Primavera a Ariano Irpino

Il settore giovanile dell’ Us Avellino dello scorso anno chiude i battenti in modo positivo, con una rosa ampia di calciatori che hanno scelto diverse destinazioni per nuove esperienze calcistiche

settore
Luciano Arciello

DETTO FATTO – Cosi il vecchio settore giovanile dell’Us Avellino della stagione calcistica 2016/2017 gestito da Renato Cioffi ha dato senza alcun dubbio frutti importanti per chi ambiva a piazze diverse o per iniziare nuove avventure. Ragazzi che hanno sfruttato al massimo l’esperienza vissuta in Irpinia, indossando la maglia dell’Avellino e ascoltando i validi insegnamenti degli allenatori che hanno gestito le rispettive categorie di questo settore giovanile.  Staff e Calciatori che hanno dato tutto per questa società, ma ora guarderanno avanti per un nuovo futuro.

L’ EXPLOIT ARCIELLO –  Sono più di 40 i calciatori  svincolati che Us Avellino ha reso noto presso la Lega B. Chi ha trovato una nuova sistemazione e chi invece è ancora in attesa di una nuova casa per disputare il prossimo campionato. Si inizia con la sistemazione in prima squadra di Luciano Arciello, calciatore che ha effettuato un ottimo campionato di Primavera, dove si è messo in luce  sotto la guida dell’ottimo staff tecnico di Cioffi, lo stesso il terzino Gennaro Cozzolino, entrambi classe 1998.

settore
Renato Cioffi

IL VIVAIO SFOLTITO – Entra nel vivo il calciomercato per questi ragazzi che veramente possono vedere futuro e programmazione. Basta citare i nuovi acquisti del Benevento ( Strianese, Pastina, Pietroluongo e Romano), basta parlare del 2002 Romano fortemente voluto dal Napoli, del 2001 Calabrese che si accasa in Liguria con il Genoa. Anche la Casertana pesca in terra Irpina, con gli arrivi del portiere Avella, e gli attaccanti Andreozzi e Mozzillo.

Buone possibilità anche per il talentuoso Virgilio classe 2002 che ha esordito in Primavera giocando contro la Juventus di Kean e compagni. Ottimo il mercato  anche per i classe 1998, ( ormai fuori quota per la nuova primavera) dove a Taranto  si registra l’ arrivo di Sgambati, che sfiderà proprio l’Avellino questo fine settimana a Cascia.

Altri movimenti hanno visto le firme di Crisci e Bongiovanni con l’Aversa Normanna, gli esterni ( sempre ex primavera) Todisco alla Vastese e Dragone al Gravina, per chiudere con Ciotti che si trasferisce con l’Ebolitana e il portiere Mazzone classe 99  che inizierà la sua nuova avventura in Eccellenza con il Serino.

Un vecchio detto dice “Chi semina raccoglie buoni frutti” però in questo caso il lavoro svolto dallo staff tecnico/dirigenziale della gestione Cioffi  ha visto un’ ottima seminatura o  meglio “annata” per un buon raccolto degli altri. Che peccato!