Villa Biondi, le parole di D’Acunto (Fp-Cgil) a margine dell’incontro

0
villa biondi

Al termine della riunione con tutte le parti coinvolte nel caso Villa Biondi, il Segretario della Fp Cgil è soddisfatto del risultato raggiunto

Stamane vertice in Prefettura per il caso Villa Biondi: convocate tutte le parti in causa per scongiurare la chiusura della casa di riposo e il licenziamento dei suoi 11 lavoratori. A presenziare il tavolo il Prefetto di Avellino, Dott.ssa Maria Tirone, mentre a rappresentare i lavoratori Marco D’Acunto, Segretario Generale della Fp Cgil di Avellino, il quale, a riunione conclusa, ha espresso la sua soddisfazione per il risultato raggiunto ed ha rivolto un particolare ringraziamento al determinante ruolo svolto da S.E. il Prefetto.

villa biondi
lavoratrici di Villa Biondi

Grossi spiragli positivi – ha dichiarato il segretario generale Fp-Cgil Marco D’Acunto – per il caso Villa Biondi  che non chiuderà, e le Suore della Carità hanno manifestato la decisione di cedere la struttura a terzi, che si occuperanno di gestirla e di tutelare i lavoratori attuali garantendone l’occupazione. “Al tavolo due dei tre degli imprenditori interessati a prendere in locazione la struttura, 20 giorni di tempo per chiudere le trattative. Le suore sceglieranno l’imprenditore, ed il sindacato, insieme all’amministrazione comunale, garantiranno la graduale riassunzione di tutto il personale. Entrambi gli imprenditori hanno garantito che non verrà assunto altro personale. Siamo fiduciosi che entro il 1 novembre la casa di riposo riaprirà in questo territorio che necessita di questo servizio di assistenza socio-sanitaria, con tutte le maestranze che vi lavorano da trecici anni.”

Chiudendo, il Segretario generale della Fp Cgil comunica che la prossima convocazione ci sarà  il 23 ottobre, durante la quale le Suore comunicheranno alle parti l’imprenditore scelto per la gestione della struttura e  con il Sindacato si discuterà delle modalità più opportune per riassumere gli 11 lavoratori.