Avellino, il cantautore Vinicio Capossela incontrerà gli studenti del Conservatorio Domenico Cimarosa

0
vinicio capossela

Giovedì 24 novembre, alle ore 11:30, al Conservatorio «Domenico Cimarosa» di Avellino,Vinicio Capossela incontrerà gli studenti e i docenti dell’Istituto di Alta formazione musicale

Vinicio Capossela, cantautore, polistrumentista e scrittore italiano, si avvicina molto alla sua terra d’origine, l’Irpinia, e questovinicio capossela amore reciproco con la gente del luogo si concretizza con la cittadinanza onoraria concessagli dal comune di Calitri. Giovedì 24 novembre, alle ore 11:30, al Conservatorio «Domenico Cimarosa», Vinicio Capossela incontrerà gli studenti e i docenti dell’Istituto di Alta formazione musicale di Avellino. L’incontro si svolgerà presso l’Auditorium «Vincenzo Vitale» del «Cimarosa», alla presenza del Presidente Luca Cipriano e del Direttore Carmine Santaniello.

Un artista completo, uno dei più poliedrici nel panorama artistico e culturale italiano. Debitore nella sua visionarietà poetica verso gran parte della letteratura del Novecento, Capossela ha anche scritto alcuni libri, tra cui «Non si muore tutte le mattine», uscito nel marzo 2004. È uno tra gli artisti con il maggior numero di riconoscimenti da parte del Club Tenco, con quattro Targhe Tenco.

« …preferisco rimanere un’impressione, preferisco le impressioni. Le impressioni emozionano. È inutile conoscere: molto meglio supporre. » (da Non si muore tutte le mattine)

Moderatore dell’incontro sarà il Professore Antonio Caroccia, con il Maestro Massimo Signorini che accompagnerà Capossela in una privilegiata esibizione canora.
Vinicio Capossela racconterà i suoi progetti futuri per lo Sponz fest, il Festival ideato e diretto dal cantautore stesso. Parlerà del suo nuovo libro «Il paese dei Coppoloni», edito da Feltrinelli nel 2015, dell’ultimo lavoro discografico «Canzoni della cupa», pubblicato dalla Warner Music nel corso di quest’anno e del suo nuovo tour teatrale, «Ombra». Nell’Università della musica irpina, Vinicio Capossela avrà la possibilità di raccontare, dialogare e rispondere alle domande dei curiosi studenti del Conservatorio, raccontando e narrando in musica la sua terra, attraverso un viaggio sonoro unico  che abbraccerà la sua Irpinia.

Ove c’è molta luce, l’ombra è più cupa (J. W. Goethe)