Avellino, arriva sul grande schermo il film sull’omogenitorialità

0
abellinum pride

Il desiderio di maternità tra due giovani donne portata sul grande schermo ad Avellino, domani al Partenio il film Mamma + Mamma con la partecipazione della regista e della produttrice

Si terrà domani mercoledì 22, presso il Cinema Partenio di Avellino la proiezione del film “Mamma + Mamma”.

L’iniziativa promossa dall’associazione Apple Pie: l’amore merita LGBT+ e Giuseppina La Delfa in collaborazione con Famiglie Arcobaleno, Alfi Napoli le Maree, Laika project, Soma – Solidarietà e Mutualismo Avellino, Acipea, Zia Lidia Social Club, ACIpeA – Associazione Culturale Italiana Poeti e Artisti, Cento Uomini d’Acciaio, si inserisce nel programma dell’Abellinum Pride che si terrà il prossimo 15 giugno ad Atripalda.

Mamma + Mamma è la storia di un desiderio di maternità di due giovani donne e della loro lotta fatta di entusiasmi e sconforto. Una storia come tante, che necessita di essere conosciuta per poter abbattere gli stereotipi riguardo un tema che fa ancora molto discutere l’Italia.

avellino
Foto: Elena Russo

L’appuntamento è alle ore 20:00. Saranno presenti ad Avellino la regista Karola di Tommaso e la produttrice Matilde Barbagallo. Modererà l’incontro la dott.ssa Giuseppina La Delfa che nel 2005 è stata tra le fondatrici di Famiglie Arcobaleno – associazione dei genitori omosessuali.

TRAMA

Karole e Ali sono due ragazze spigliate e sorridenti, che vivono insieme e si amano. Non sono sole, con loro c’è “l’amico” Andrea Tagliaferri, invadente di carattere e ex di una delle due. Nulla sembra però poter turbare il loro amore sincero e incontrastato, portatore sano di un desiderio di maternità condiviso. Ma quanto è difficile per due donne (italiane) avere un figlio oggi? Il piccolo grande film di Karole di Tommaso risponde all’interrogativo con grazia, rinunciando a qualsiasi intento di denuncia, preferendo piuttosto raccontare con sincerità una vicenda autobiografica.  (fonte coming soon)

LEGGI: AVELLINO, I CANDIDATI SINDACI CONTRO LE DISCRIMINAZIONI DI GENERE