Ad Avellino si presenta “Il male di vivere”



0

Ad Avellino, presso il Circolo della stampa, sabato sarà presentato il libro “Il male di vivere”, sull’anoressia. La conoscenza è fondamentale per combattere il fenomeno 

Sabato 19 ottobre, alle ore 18:30, presso il Circolo della stampa ad Avellino, verrà presentato il libro di Silvana Grano, Il male di vivere, sul tema dell’anoressia. 

Interverranno la Professoressa Carmela Bravaccio, associato responsabile UOSD di neuropsichiatria infantile-Federico II di Napoli; la Professoressa Silvana Grano, già ricercatrice dipartimento di pediatria II Università di Napoli ed autrice del libro; l’editore de Il Papavero e moderatrice dell’incontro, Donatella De Bartolomeis. Le letture saranno a cura di Marina Parrilli. Il book trailer, inoltre, é stato realizzato dal regista Giuseppe Falagario.

Le dichiarazioni di Donatella De Bartolomeis

“Come più volte ho detto, cultura e sociale devono procedere insieme se si vuol lasciare un piccolo seme d’amore e cambiamento in questa società e questo è anche nella Mission della casa editrice Il Papavero.

Tempo fa abbiamo voluto accogliere tra le nostre pubblicazioni “Il male di vivere” della dott.ssa Silvana Grano, fermamente convinti che per fare prevenzione con i giovani non bisogna agire solo a livello mentale (convegni, conferenze, alle volte vere e proprie lavate di testa) ma è necessario coinvolgerli emotivamente, far provare sulla loro pelle il disagio e la disperazione che può derivare da problemi come (in questo caso) l’anoressia (https://it.m.wikipedia.org/wiki/Anoressia)

Avellino

Attraverso la storia di Camilla, una loro coetanea con una vita apparentemente normale i ragazzi possono imparare a distinguere i segni del disagio, mettendo in gioco l’empatia, possono capire la gravità di alcune situazioni potendole così riconoscere anche nella vita reale e correre ai ripari.

Ora, se nelle scuole siamo intervenuti, e approfitto per rinnovare la nostra disponibilità (se una scuola è interessata può chiamarmi al 3387780160) con gli adulti è necessario intervenire anche in termini più tecnici.

L’obiettivo di questo incontro è spiegare cos’è realmente l’anoressia, quali sono i campanelli d’allarme, come riconoscerli e soprattutto, una volta che si è innescato il dubbio, sapere come agire, a chi rivolgersi.

La conoscenza può realmente fare la differenza tra la vita e la morte. È un dono che abbiamo voluto fare alla cittadinanza, soprattutto ai genitori, nonni, insegnanti e a coloro che si occupano di relazioni di aiuto. Ora sta a voi coglierlo e diventare protagonisti in questo percorso verso la luce.”

Leggi anche

https://avellino.zon.it/avellino-sara-presentato-il-male-di-vivere-sul-dramma-anoressia/

 

Leggi anche