martedì - 29 Settembre 2020

Cervinara, niente zona rossa al momento

Continuano a crescere i contagi a Cervinara. Il Sindaco Lengua rassicura che al momento non ci sarebbero gli estremi per una zona rossa Anche il...
More

    Altavilla Irpina 17enne vittima di aggressioni transfobiche: parola ad Apple Pie

    Ultime Notizie

    Cervinara, niente zona rossa al momento

    Continuano a crescere i contagi a Cervinara. Il Sindaco Lengua rassicura che al momento non ci sarebbero gli estremi per una zona rossa Anche il...

    Ariano Irpino, conclusa la terza edizione del Sud Motor Expo

    Conclusa la terza edizione del Sud Motor Expo tenutasi ad Ariano Irpino nel fine settimana e che sabato ha visto anche la presenza di...

    Lioni, altri due persone positive al Coronavirus

    A comunicarlo è stato il sindaco del comune di Lioni Yuri Gioino dal suo profilo social Immediatamente dopo la notizia della positività al Covid-19 della...

    Coronavirus, altre 15 persone positive in Provincia. Ecco dove

    Sale ancora il numero dei casi di positività al Coronavirus in Provincia di Avellino, come comunica l'Asl di Avellino altri 10 nel comune di...

    Aggressioni ai danni di una ragazza trans ad Altavilla Irpina, l’associazione Apple Pie: l’amore merita LGBT+ pone l’attenzione su una narrazione corretta: “Le parole sono quello che siamo”

    Nelle ultime ore si sta diffondendo la notizia di aggressioni ai danni di una minorenne di Altavilla Irpina. Stando alle prime ricostruzioni sembrerebbe che una 17enne abbia subito ripetute minacce e offese da una compaesana 45enne, a causa della propria identità di genere. La ragazza infatti, è una giovane transessuale. Si tratterebbe quindi di episodi di transfobia filmati e diffusi sul web.

    - Advertisement -

    La notizia tuttavia, risale a qualche mese fa, quando i carabinieri avrebbero denunciato altre due donne che avevano aggredito verbalmente la ragazza. Queste aggressioni sarebbero andate avanti per anni, fino a quando la ragazza, non ha trovato la forza di raccontare ai propri genitori ciò che subiva.

    Alla luce di quanto è avvenuto a Caivano, con la morte di Maria Paola Gaglione e l’aggressione transfobica ai danni del suo compagno Ciro Migliore, le cronache locali hanno ripreso la notizia della ragazza di Altavilla Irpina cavalcando un ondata in piena.

    Tali tematiche, tuttavia come già accaduto con la vicenda di Caivano, necessitano di una narrazione corretta affinché venga rispettata l’identità delle vittime. Ancora di più quando ci troviamo davanti a storie che hanno a che fare con minori. Alcune testate hanno riportato erroneamente la notizia parlando della giovane di Altavilla Irpinia come di un: “giovane gay colpevole di essersi scoperto donna in un corpo di uomo“. Una leggerezza di linguaggio che non è più accettabile nel 2020.

    apple pie
    Apple Pie – flash mob “People Have the Power”

    Una ragazza transessuale non è un giovane gay scoperto donna. L’orientamento sessuale e l’identità di genere sono due cose separate e distinte. Il primo riguarda ciò verso cui una persona si sente attratta e quindi, una persona che si sente attratta dallo stesso sesso viene definita “gay”, “omosessuale”. L’identità di genere invece, riguarda ciò che una persona sente di essere e per questo motivo, quando l’identità di genere non corrisponde al sesso assegnato alla nascita (maschio/femmina), parleremo di persone trans – che decidano o meno di intraprendere un percorso di transizione e come, questo non dovrebbe interessarci.

    Abbiamo contattato l’associazione Apple Pie: l’amore merita LGBT+ che da tre anni si occupa di diffondere la cultura del rispetto e sensibilizzare riguardo le tematiche dell’orientamento sessuale e l’identità di genere sul territorio. Rispetto alla questione della ragazza di Altavilla Irpina, l’associazione preferisce non pronunciarsi, rispettando la privacy della minore.

    “Noi in quanto associazione rispettiamo la privacy delle persone e auspichiamo che i giornalisti facciano altrettanto e ne abbiano rispetto. Raccontare la storia di una persona apre una porta sulla sua intimità e soprattutto in casi di discriminazione e violenza, scrivere senza adottare i giusti termini e pronomi, significa agire la stessa violenza subita da quella persona. Se il linguaggio utilizzato in termini di identità di genere e orientamento sessuale è scorretto, questo alimenta il pregiudizio e la confusione tra le persone. E pericoloso dare una narrazione scorretta, poiché le parole sono quello che siamo”.

    CONTINUA SU AVELLINO ZON

    Latest Posts

    Cervinara, niente zona rossa al momento

    Continuano a crescere i contagi a Cervinara. Il Sindaco Lengua rassicura che al momento non ci sarebbero gli estremi per una zona rossa Anche il...

    Ariano Irpino, conclusa la terza edizione del Sud Motor Expo

    Conclusa la terza edizione del Sud Motor Expo tenutasi ad Ariano Irpino nel fine settimana e che sabato ha visto anche la presenza di...

    Lioni, altri due persone positive al Coronavirus

    A comunicarlo è stato il sindaco del comune di Lioni Yuri Gioino dal suo profilo social Immediatamente dopo la notizia della positività al Covid-19 della...

    Coronavirus, altre 15 persone positive in Provincia. Ecco dove

    Sale ancora il numero dei casi di positività al Coronavirus in Provincia di Avellino, come comunica l'Asl di Avellino altri 10 nel comune di...