giovedì - 6 Agosto 2020

Irpinia, il Mercato auto riprende dopo il Covid: ecco il dato delle vendite

Torna a crescere il mercato auto in Irpinia e cambia la classifica dei brand. Ecco il dato delle vendite di automobili dopo uno stallo...
More

    Amministrative 2018. Avellino, quattro domande al candidato sindaco Giuliano Bello

    Ultime Notizie

    Irpinia, il Mercato auto riprende dopo il Covid: ecco il dato delle vendite

    Torna a crescere il mercato auto in Irpinia e cambia la classifica dei brand. Ecco il dato delle vendite di automobili dopo uno stallo...

    Pensioni invalidità, Esposito (Mid): “Noi disabili che meritiamo rispetto”

    Riceviamo e pubblichiamo la nota del coordinatore regionale del Movimento Italiano Disabili Esposito sull'aumento delle pensioni di invalidità ancora non attuato dall'Inps Il Coordinatore Regionale...

    La fisarmonica di Ioanna incanta l’Irpinia in questa estate imbavagliata

    C'era bisogno di intrattenimento, di note, di poesia in questa estate con la mascherina e Carmine Ioanna ne ha regalate tante, insieme all'attore Rocco...

    Santa Paolina, i consiglieri Egidio e Gambino contro l’amministrazione Ricciardelli

    Riceviamo e pubblichiamo la nota dei consiglieri Egidio e Gambino contro l'amministrazione di Santa Paolina: "CREATE DISCARICHE SUL TERRITORIO E POI PROTESTATE CONTRO IL...

    Abbiamo pensato di porre quattro domande ai candidati sindaco della Città di Avellino, concentrando l’attenzione sulle politiche giovanili e sulla storia di ognuno di loro

    A rispondere alle nostre quattro domande è il candidato sindaco Giuliano Bello, giovane candidato a sindaco con la lista Casapound, formazione politica molto radicata nella città di Avellino e in tutta la provincia.avellino

    L’Intervista

    - Advertisement -

    Lei da dove viene? Qual è la sua storia politica e perché ha scelto di candidarsi a sindaco di Avellino?

    «Sono Giuliano Bello nato e cresciuto ad Avellino, la mia storia politica è semplice perché non ho avuto esperienze politiche prima di CPI. Sono entrato a farne parte circa 9 anni fa, dopo qualche mese dalla nascita del nucleo Irpino, e per un motivo molto semplice: CasaPound ha sempre preferito la politica del fare a quella da poltrona. La scelta della candidatura è stata la naturale conseguenza della nostra presenza sul territorio cittadino ormai da anni; abbiamo ritenuto che fosse arrivato il momento di candidarci , vedendo lo stato di degrado in cui versa la nostra città, dalle periferie abbandonate al degrado dei parchi pubblici (vedi il crollo del ponte a parco santo spirito), passando per la chiusura del teatro Carlo Gesualdo e al blocco del ponte della ferriera che da circa un anno divide la città in due».

    Ad Avellino il 4 marzo il Movimento 5 Stelle ha preso quasi il 40% dei consensi, come in quasi tutto il sud Italia. Da questo risultato è oggi, secondo lei, l’avversario da battere?

    «Sicuramente il M5S è un partito politico che gode ancora di numerosi consensi, sia al sud che nel resto d’Italia, e nonostante si sia piegato alle logiche di palazzo, scendendo a patti e trovando accordi con la coalizione di centro destra per la formazione del nuovo Governo, parecchie  persone sono disposte a dargli nuovamente fiducia. Ma a noi non piace pensare agli altri e preoccuparci di potenziali avversari politici da battere; siamo abituati a impegnarci quotidianamente nel sociale, stando 365 giorni all’anno al fianco dei cittadini avellinesi, e proprio questa è la nostra forza politica».

    Lei cosa prevede nel suo mandato, in caso di vittoria, per quanto riguarda le politiche giovanili nella Città di Avellino?

    «Per i giovani avellinesi occorre concentrarsi su un’unica fondamentale cosa, il lavoro e l’occupazione. Proprio per questo avvieremo una nuova stagione di concorsi e di assunzioni nella casa comunale, nel modo più trasparente possibile; infatti numerosissimi dipendenti sono prossimi al pensionamento. Occorre ringiovanire l’Ente per affrontare al meglio le nuove sfide. Far funzionare tutto ciò che consente un’effettiva conoscenza delle attività dell’Ente ai cittadini affinché possano monitorarne l’evoluzione, plaudirne i progressi o criticarne i risultati».

    Perché il popolo avellinese dovrebbe votare Lei e cosa c’è di differente in contrapposizione agli altri?

    «A differenza delle altre forze politiche, che si ricordano della cittadinanza solo in campagna elettorale, facendo inutili promesse con l’obbiettivo di occupare una poltrona in consiglio comunale, noi siamo presenti sul territorio ogni giorno, portando avanti battaglie per la tutela e la difesa del nostro popolo; le amministrazioni che si sono alternate hanno saputo solamente gonfiarsi le buste paga, falsare bilanci, creare un dissesto finanziario, truccare appalti per aziende che si occupavano delle pulizie o della mensa.

    Noi invece metteremo al primo posto il cittadino avellinese, portare la politica al suo senso antico e tradizionale: risaneremo le finanze della città, revisionando tasse, i canoni di fitto, le aliquote e i criteri di assegnazione degli alloggi popolari. Attraverso una politica attenta ed economicamente sostenibile prenderemo una serie di misure straordinarie atte ad incentivare il lavoro e la permanenza della gioventù avellinese nella propria città: esenzione da tari, tassa sulla pubblicità e balzelli vari per chi inizia una nuova attività nel centro storico o nelle periferie, un contributo agli avellinesi che fanno figli, a chi si impegna ad assumere avellinesi e a tenere la residenza nella propria città, a chi voglia ristrutturare immobili di pregio o storici, e l’istituzione di un mutuo sociale per l’acquisto della casa di abitazione».

    Latest Posts

    Irpinia, il Mercato auto riprende dopo il Covid: ecco il dato delle vendite

    Torna a crescere il mercato auto in Irpinia e cambia la classifica dei brand. Ecco il dato delle vendite di automobili dopo uno stallo...

    Pensioni invalidità, Esposito (Mid): “Noi disabili che meritiamo rispetto”

    Riceviamo e pubblichiamo la nota del coordinatore regionale del Movimento Italiano Disabili Esposito sull'aumento delle pensioni di invalidità ancora non attuato dall'Inps Il Coordinatore Regionale...

    La fisarmonica di Ioanna incanta l’Irpinia in questa estate imbavagliata

    C'era bisogno di intrattenimento, di note, di poesia in questa estate con la mascherina e Carmine Ioanna ne ha regalate tante, insieme all'attore Rocco...

    Santa Paolina, i consiglieri Egidio e Gambino contro l’amministrazione Ricciardelli

    Riceviamo e pubblichiamo la nota dei consiglieri Egidio e Gambino contro l'amministrazione di Santa Paolina: "CREATE DISCARICHE SUL TERRITORIO E POI PROTESTATE CONTRO IL...