Graziani: «I tifosi ci danno un atto d’amore. Lagomarsini? Deve svegliarsi»

0
Archimede Graziani

«Domani giocheranno Patrignani, Tribuzzi, Scarf e Parisi» ha anticipato l’allenatore dei Lupi, Archimede Graziani. Ecco le sue parole in conferenza stampa

Al termine dell’allenamento pomeridiano, presso la sala stampa «Angelo Scalpati» dello stadio «Partenio-Lombardi», mister Archimede Graziani ha tenuto la consueta conferenza pre-gara.

Queste le sue dichiarazioni: «Domani affrontiamo una delle squadre che sono state costruite per fare bene in campionato, ci sono sei o sette team che ogni anno provano a vincere il torneo, vediamo come ci approcciamo a queste partite.

Sicuramente in maniera differente rispetto alla sfida di Coppa Italia contro il Nola, dove c’erano interpreti diversi. L’Albalonga, quindi, è una delle prime formazioni importanti che andiamo ad affrontare, una compagine che sta facendo un percorso di crescita».

Sugli under: «L’abbondanza non manca, però devo verificare giorno per giorno come si approcciano a questa realtà, ci sono alcuni di loro che fanno ottime partite e poi non si ripetono, bisogna provare a sbagliare il meno possibile. La difficoltà maggiore è far rendere i giovani in maniera costante.

La pressione del “Partenio-Lombardi”? Non esiste, quello che ci danno i nostri tifosi è un atto d’amore» ha precisato il tecnico Graziani.Archimede Graziani

«Io non ho mai paura di niente, ma avevo timore della prima partita perché non sai mai cosa può succedere; non mi piace dire che cosa non posso fare, vi assicuro che stiamo cercando di lavorare per rendere l’Avellino il più competitivo possibile. L’unica cosa che mi preoccupa è sapere quanto tempo ci vuole per essere competitivi ai massimi livelli.

Da quando sono qui sorrido sempre, sono felicissimo di stare ad Avellino, dove ho trovato un ambiente eccezionale; questo lo trasmetto ai miei giocatori, che formano un gruppo sano».

Sui possibili titolari e sugli infortunati: «Sono sempre abituato a lavorare con quello che ho; domani giocano Patrignani, Tribuzzi, Scarf e Parisi. Mithra era già indisponibile, Carbonelli oggi ha finito il periodo di recupero e da lunedì rientra nel gruppo, mentre Nando (Sforzini, ndr) ha avuto un affaticamento.

Non ci sarà nessun cambio in porta. Il numero 1 non lo metto mai in discussione, ma Lagomarsini deve darsi una svegliata, perché ne conosco il valore; è uno dei migliori portieri della Serie D, di categoria superiore».