Graziani: «Non dobbiamo cadere nell’errore di sottovalutare gli avversari»



0
Archimede Graziani

«Per quanto riguarda gli interpreti, dobbiamo fare di necessità virtù. Ho portato in prima squadra Pisano, la punta della Juniores» così Archimede Graziani

Stamattina, presso la sala stampa «Angelo Scalpati» dello stadio «Partenio-Lombardi», mister Archimede Graziani ha tenuto la consueta conferenza pre-gara.

«Spero che domani, chi va in campo, ci dia tutto l’apporto possibile per risolvere anche questa partita. Penso che il gruppo abbia preso visione delle buone cose che sono state fatte a Monterosi e dobbiamo cercare di continuare il nostro percorso. Per quanto riguarda gli interpreti, in questo momento dobbiamo fare di necessità virtù» ha esordito il tecnico dei Lupi, Graziani, che ha poi aggiunto:

«Queste, per noi, devono essere partite che ci fanno capire come sta il nostro stato di avanzamento. Non dobbiamo cadere nell’errore di sottovalutare gli avversari. Mi auguro che i miei giocatori abbiano capito com’è questo campionato, quindi dobbiamo affrontarlo nella maniera giusta».Archimede Graziani

Questi gli altri punti salienti:

MERCATO – «Finché non vedo qualcosa, aspettiamo».

MENTANA – «È uno dei ragazzi che domani può essere della partita. Non è da sottovalutare neanche il discorso di Tompte, perché nell’ultimo periodo, dopo un po’ di strigliate che ha preso, ha cominciato a capire cosa serve sia a noi che a lui.

Comunque, ho portato in prima squadra anche Carmine Pisano, la punta della Juniores, perché mi sembra un ragazzo che dev’essere inserito nel famoso laboratorio di cui vi parlavo e poi valutiamo, però domani posso portarlo già in panchina».

MORERO – «Ieri, finito l’allenamento, ha fatto una visita. Le sue condizioni stanno migliorando, farò di tutto per recuperarlo».Archimede Graziani

L’IPOTESI DEL ROMBO – «È una soluzione che abbiamo acquisito, è un’arma che portiamo avanti ben volentieri. Domani, sicuramente partiremo in quel modo e poi seguiremo l’evoluzione della partita».

CIOTOLA  «L’ultimo periodo è stato abbastanza problematico per lui, ha avuto dei problemi influenzali e fa fatica a recuperare. Quindi, secondo me, potrebbe essere una soluzione adottabile in corso d’opera».

LE CONDIZIONI DI BUONO  «L’altro giorno erano preoccupanti perché aveva avuto un problema al piede e si temeva qualcosa di più grave, ma non dovrebbe avere alcun problema».

TRIBUZZI – «È un “giovane vecchio”, ha tutte le caratteristiche per fare bene. Sta subendo un miglioramento tattico perché la collocazione in campo, i movimenti che deve fare e soprattutto lo spazio che deve occupare sono diversi dall’esterno. Il ragazzo ha una gran voglia di mettersi a disposizione, migliora partita dopo partita e quindi ci si può fare affidamento, nonostante qualche errore a livello tattico e di distanza di reparto».

MITHRA – «Viene da un infortunio e quindi dobbiamo essere cauti, anche perché ha fatto un allenamento soltanto ieri».Archimede Graziani

PARISI – «Deve migliorare l’aspetto tattico e la posizione del corpo, ma va ringraziato perché sta occupando un ruolo che non è proprio il suo e lo sta facendo anche discretamente, commettendo all’interno della partita qualche errore di lettura e di posizionamento. Forse non si è ancora reso conto di giocare nell’Avellino, perché lo sta facendo con una freschezza mentale che stupisce, non sentendo pressioni. Sta facendo un percorso di crescita in maniera egregia, ma nell’ultimo mese di lavoro anche gli altri ragazzi stanno crescendo di mentalità e di condizione».

Leggi anche