Ariano Irpino, nuovo focolaio al Centro Minerva

10 nuovi casi al Centro Minerva di Ariano Irpino. La situazione nel centro anziani torna a farsi preoccupante

A marzo e aprile fu uno dei focolai principali di diffusione del contagio ad Ariano Irpino. Adesso il Centro Minerva torna, purtroppo, a far segnalare numeri non proprio bassi di contagiati. Sono 10 i positivi riscontrati nelle ultime ore: 9 pazienti e 1 dipendente.

 

Questo è quanto dichiara il Centro: “In merito al monitoraggio Covid riguardante i dipendenti ed i pazienti ricoverati nella struttura, la direzione del centro “Minerva” di Ariano Irpino comunica che, a seguito degli ultimi tamponi effettuati, sono risultate positive dieci persone, di cui nove pazienti ed un dipendente. Il dato emerge perché i vertici della RSA hanno scelto, per motivi precauzionali, di sottoporre periodicamente a tampone tutti i pazienti, tutti i dipendenti e tutte le figure professionali che in ogni caso hanno accesso alla struttura. I pazienti sono stati posti in isolamento in stanze singole ed è stato allertato il servizio 118 al fine di verificare il loro trasferimento nelle strutture ospedaliere”.

NEI GIORNI SCORSI 5 PERSONE POSITIVE AL PRIMO TAMPONE NON SONO RISULTATE POSITIVE AL SECONDO

Si tratta di pazienti, come specificato dalla direzione stessa, per lo più asintomatici, o pauci sintomatici. In maniera precauzionale sono state sospese le attività ambulatoriali. Nelle prossime ore i pazienti risultati positivi saranno sottoposti al secondo tampone per verificare se la loro condizione sarà confermata. Nei giorni scorsi, infatti, delle cinque persone risultate positive al primo tampone solo due hanno confermato la positività al secondo tampone di conferma.
Anche il Sindaco di Ariano Irpino, Enrico Franza, ha dichiarato di essere costantemente in contatto con il Centro Minerva per sincerarsi innanzitutto delle condizioni dei pazienti: “Sto interpellando il centro Minerva per conoscere innanzitutto le condizioni dei pazienti, a cui auguro immediata guarigione, e in secondo luogo sto sollecitando l’Asl di Avellino a fare chiarezza e a mettere in campo tutte le iniziative per aiutare la struttura ad uscire delle attuali difficoltà“.
 
Letture Consigliate