Ariano Irpino, oggi il meeting Le Due Culture alla sede Biogem

0

Si è tenuta nel pomeriggio la conferenza inaugurale del meeting Le Due Culture presso la Biogem di Ariano Irpino. Interventi, fra gli altri, di Ortensio Zecchino e Domenico Gambacorta

Grande appuntamento questo pomeriggio presso la sede Biogem di Camporeale. Si è tenuta infatti la conferenza inaugurale del Meeting Le Due Culture che ha visto, oltre che la partecipazione del Capo dello Stato Sergio Mattarella, anche gli interventi del Presidente della Biogem Ortensio Zecchino, del Sindaco di Ariano Irpino e Presidente della Provincia Domenico Gambacorta, il Presidente della Regione Vincenzo De Luca, del filosofo Remo Bodei, docente presso la University of California di Los Angeles, e del prof. Vincenzo Barone, Direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa.

 

A fare gli onori di casa è stato ovviamente il Presidente Zecchino che inizialmente ha ringraziato ed elogiato Sergio Mattarella per la sua presenza quest’oggi. In seguito ha illustrato ciò che Biogem rappresenta oggi, vale a dire : “Una realtà nata dal basso in un contesto non facile. Biogem vuole essere un centro di alta formazione e di irradiazione culturale senza barriere. Biogem è la sfida del Mezzogiorno contro la tendenza di industrializzare tutto nei grandi centri urbani. Ringrazio tutti i benefattori che disinteressatamente hanno finanziato questo progetto” . In seguito Zecchino ha siglato e sottoscritto il Protocollo d’Intesa, con Vincenzo Barone.

 

Dopo Zecchino ha preso la parola il Sindaco, Gambacorta. Ecco le sue parole : ” Non accadeva, da circa quarant’anni, un abbandono così totale di queste zone irpine da parte dei giovani. Il rapporto demografico dell’Istat è da brividi: ogni anno lasciano la provincia di Avellino duemila persone. Un esodo che non si riesce a fermare. Noi sindaci non alzeremo bandiera bianca. Siamo pronti ad assecondare una nuova industrializzazione che sfrutti gli esempi apripista delle aziende all’avanguardia già presenti. In quest’area, a pochi chilometri dallo straordinario centro che ci ospita, dovrebbe sorgere la Stazione Hirpinia dell’Alta Capacità Ferroviaria. Uno snodo che potrebbe rivelarsi centrale per il traffico di persone e merci tra i due mari. Un pezzo di questo progetto è pronto a partire”.

 

E’ toccato, poi, al presidente della Regione Vincenzo De Luca : “In Campania emergono spesso elementi di pulcinellismo di cui dobbiamo solo vergognarci. Questa mi sembra che sia invece l’immagine vera della Campania, del Sud e del Mezzogiorno d’Italia. L’immagine del sacrificio, della ricerca, delle persone che cercano di costruirsi un futuro con le proprie mani. Biogem è un’istituzione per la ricerca genetica e molecolare: il suo stabulario, tra i più grandi d’Europa, consente la sperimentazione di farmaci. Una realtà che offre anche occupazioni ai tanti giovani del territorio”.

CENTINAIA DI PERSONE ALL’ESTERNO

In seguito han preso la parola il filosofo Bodei ed il prof. Barone.

Bodei, in merito al tema “Il cielo stellato sopra di noi. Strategie per la nobilitazione dell’uomo”, ha sottolineato inizialmente come sia un umanista anomalo, avendo studiato matematica, ed ha affermato che in politica,, che gli uomini politici, dovrebbero rifarsi ai movimenti ciclici e regolari del cielo stellato. “Chi guarda in cielo entrà in comunicazione con il divino. Lo spettacolo degli astri è l’unico spettacolo degno di essere visto perchè il firmamento è immutabile ed immortale, e ci dà la gioia della ragione”.

Barone, invece, in merito alla discussione “Un affasciante viaggio tra le stelle : alla ricerca di molecole prebiotiche negli spazi siderali”, ha fornito commento dettagliato a varie slides raffiguranti molecole ed atomi. Ha spiegato di come 70 anni fa comparvero le prime molecole nello spazio, di due atomi, per poi divenire, negli anni, di 3, di 4, di 5, di 10 atomi. Oggi, spiega Barone, sono identificate più di 200 molecole nello spazio.

Al termine di Barone, è stata la volta del Presidente della Repubblica Mattarella, che, fra le tante cose, ha affermato di come non si possa prestare indifferenza o diffidenza alla scienza e ad i suoi valori.

Centinaia le persone all’esterno della struttura, in particolare si segnalano i tanti studenti accorsi a seguire la conferenza.Ariano irpino

 

Il meeting Le Due Culture, partito oggi 5 settembre, andrà avanti sino a domenica 9, giorno previsto per la chiusura di questa X edizione.

Leggi anche:

Mattarella ad Ariano: partecipazione ed emozione