venerdì - 28 Gennaio 2022
More

    Ariano Irpino, ruba l’acqua per risparmiare sulla bolletta denunciato

    Ultime Notizie

    ARIANO IRPINO (AV) – FURTO DI ACQUA PUBBLICA: I CARABINIERI DELLA LOCALE COMPAGNIA DENUNCIANO UN 60ENNE.

    I Carabinieri della Stazione di Ariano Irpino hanno denunciato un uomo della Città del Tricolle, ritenuto responsabile di furto aggravato.

    - Advertisement -

    Lo stesso aveva trovato il modo per “risparmiare” sulla bolletta dell’acqua.

    Il sopralluogo eseguito con l’ausilio di personale specializzato della società fornitrice del servizio idrico, ha permesso di accertare che era stato rimosso il sigillo posto sul contatore dell’abitazione ed effettuato un allaccio abusivo al fine di collegare l’impianto domestico direttamente alla rete pubblica dell’acqua potabile.

    Veniva così guadagnata illecitamente la fornitura di acqua ed eluso il pagamento delle bollette.

    In considerazione delle evidenze emerse, il 60enne è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento.ariano irpino

    ATTI PERSECUTORI NEI CONFRONTI DELLA VICINA: I CARABINIERI DI MARZANO DI NOLA NOTIFICANO A UN 70ENNE IL DIVIETO DI AVVICINAMENTO.

    I Carabinieri della Stazione di Marzano di Nola hanno notificato ad un 70enne la misura del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle persone offese, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Avellino.

    Dall’attività eseguita dai Carabinieri a seguito di denuncia, è emerso che l’anziano da mesi aveva delle condotte minacciose ed aggressive nei confronti della vittima, sua vicina di casa, tali da farle cambiare lo stile di vita.

    Con tali azioni avrebbe determinato nella vittima uno stato d’ansia e timore per la propria incolumità e per quella dei suoi familiari.

    Alla luce del quadro indiziario svolto dai Carabinieri, l’Autorità Giudiziaria ha quindi decretato la misura cautelare per il 70enne, imputato di “Atti persecutori”.

    MERCOGLIANO (AV) – FALSITÀ IDEOLOGICA COMMESSA DAL PUBBLICO UFFICIALE IN CERTIFICATI O IN AUTORIZZAZIONI AMMINISTRATIVE E TRUFFA: I CARABINIERI FORESTALI DENUNCIANO SEI PERSONE.

    I Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino hanno denunciato in stato di libertà
    alla locale Procura della Repubblica sei persone, ritenute responsabili dei reati di
    “falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in certificati o in autorizzazioni
    amministrative” e “truffa”.
    Nello specifico, dal confronto tra lo stato dei luoghi e gli atti progettuali afferenti a un
    permesso di costruire, per la ristrutturazione edilizia di una villetta unifamiliare di
    Mercogliano, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale
    Agroalimentare e Forestale hanno accertato che i sei denunciati – in concorso tra loro
    – avevano proceduto a dichiarare e redigere atti falsi con i quali asserivano che le
    opere edilizie progettate erano da realizzare, mentre le stesse erano già state eseguite
    abusivamente e/o in difformità dei precedenti titoli edilizi.
    Tali dichiarazioni erano verosimilmente finalizzate all’ottenimento del permesso di
    costruire per sanare i vecchi abusi e, nel contempo, per evitare il pagamento di oneri
    urbanistici concessori in misura doppia e la prevista sanzione ambientale, dato che
    l’immobile ricade all’interno di un’area di particolare pregio paesaggistico.

    CONTINUA SU AVELLINO ZON

    black friday

    Latest Posts