Ariano Irpino, torna a casa la prima persona contagiata da Coronavirus

coronavirus - ariano irpino
Ospedale Frangipane Ariano Irpino

Dopo 16 giorni è ritornata a casa la donna di Ariano Irpino: primo caso (5 marzo) accertato di Coronavirus in Provincia di Avellino

La 59enne era giunta al nosocomio di Ariano Irpino accompagnata dal marito, un medico del Frangipane, scavalcando il triage allestito per l’Emergenza Coronavirus. Il Pronto Soccorso era stato chiuso, ma al contempo il personale e pazienti attualmente si trovano in quarantena. Discorso simile per il 50enne arrivato poco dopo all’impianto arianese.

La donna di Ariano Irpino, quella sera del 5 marzo ha saltato il pre – triage allestito fuori dal pronto soccorso dalla protezione civile per l’Emergenza Coronavirus, facendo saltare, di fatto, tutte le regole e i paramentri di sicurezza e prevenzione predisposti in maniera attenta. Dopo aver avvisato la direzione sanitaria ospedaliera e generale dell’Asl, si è passati alla bonifica del Pronto Soccorso, alla quale hanno partecipato anche i volontari della pubblica assistenza di Montecalvo e Savignano.

Ma purtroppo non era finita qui: dopo la sanificazione e la riapertura del Pronto Soccorso, all’alba un nuovo caso sospetto ad Ariano Irpino. Questa volta un uomo, che giunge in ambulanza, e non rispettando i protocolli del triage. Con un quadro clinico ancora più serio. Anche per lui trasferimento urgente al Moscati di Avellino. Personale medico ed infiermeristico in quarantena domiciliare.

Nel frattempo, si stanno cercando di stabilire le responsabilità per il mancato rispetto del protocollo non tenutosi.

Epidemia Colposa, questa l’informativa inoltrata anche alla Procura di Benevento in merito quanto accaduto nella serata di giovedì al “Frangipane” di Ariano Irpino per il primo caso positivo in Irpinia del Covid-19 (Coronavirus).

Oggi a distanza di 16 giorni la buona notizia che restituisce speranza. 

Letture Consigliate