Ecco chi è Asencio, nuovo attaccante dell’Avellino

0
Asencio, Avellino, Genoa

Finalmente ufficializzato, Asencio è pronto a cominciare a tutti gli effetti la sua avventura in prestito con la maglia dell’Avellino. Scopriamolo meglio

Nuovo membro per il reparto avanzato biancoverde: Asencio, ufficializzato dalla società con tanto di classica nota sul proprio sito. Un piccolo talento del calcio moderno che probabilmente non tutti conoscono, per questo scopriamo qualcosa in più di lui.

CARTA D’IDENTITÀRaúl José Asencio Moraes, questo il nome completo del giovane

Asencio, Avellino
Raul José Asencio Moraes, meglio noto come Asencio, nuovo promettente attaccante dell’Avellino

centravanti dell’Avellino. Nasce in Spagna, per la precisione a Villarreal, il 20 maggio 1998, quindi parliamo di un ragazzino di appena diciannove anni. In possesso anche del passaporto brasiliano, Asencio è un attaccante che sfiora il metro e novanta, ma ciononostante è dotato di una discreta velocità, che è solito mettere a servizio dei compagni, creando loro spazi per gli inserimenti. Destro naturale, è una punta moderna, molto abile con i piedi, ma ancor di più nel gioco aereo.

IN CAMPO – Una macchina da gol, questo è stato Asencio nel periodo in cui ha militato tra le fila delle giovanili del Genoa. In numeri, quanto sopra si traduce in 59 presenze con la casacca delle giovanili del Genoa, per un totale di 4122 minuti disputati. 30 reti e 3 assist in quasi il doppio delle presenze, un bottino davvero niente male per un ragazzino all’inizio della sua carriera, che da oggi comincia ufficialmente la sua prima avventura tra i professionisti.

ANEDDOTO – Un aneddoto che va svelato e che forse farà riporre qualche speranza in più in questo ragazzo davvero promettente. Appena approdato in Italia, fece degli allenamenti con la prima squadra ed il capitano dei Grifoni rossoblù, Nicolas Burdisso, pronunciò un secco “Ma questo da dove viene?”, condiviso anche dai suoi compagni. Piccolo e semplice interrogativo che però lascia intendere davvero tanto sulle ottime qualità di Asencio, pronto ancora a stupire e magari perché no, a consacrarsi proprio davanti al pubblico irpino, pronto ad inneggiare il suo nome ad ogni sua rete.