sabato - 17 Aprile 2021

Vaccino, oggi somministrate 3.490 dosi in Irpinia

Nella giornata di oggi 16 aprile 2021 sono state somministrate presso i Centri Vaccinali anti-covid dell’Asl di Avellino tot. 3.490 dosi di vaccino così...
More

    Atripalda: commercianti esasperati

    Ultime Notizie

    I commercianti atripaldesi di via Pianodardine sono esasperati: posti nel dimenticatoio, chiedono aiuto affinchè si risolva la situazione di disagio nella quale versano 

    [ads1]

    - Advertisement -

    La causa di questo disagio dicono sia l’inciviltà di passanti e abitanti della zona, che, noncuranti della presenza di esercizi commerciali, lasciano ogni tipo di rifiuto nelle vicinanze, costringendo gli esercenti a pulire prima il piazzale antistante e poi cominciare a lavorare in negozio.

     Altro problema sottolineato dai commercianti locali è quello legato al comportamento scorretto degli automobilisti, quasi sempre clienti frettolosi dei vari negozietti della zona che, per non perdere tempo a cercare un parcheggio autorizzato, nelle apposite strisce blu, occupano spazi riservati ai risidenti, o, peggio, le aree per i portatori di handicap.

    Nel caso in cui poi anche questi parcheggi fossero occupati, ecco che scatta il cosiddetto “parcheggio selvaggio o scostumato”: e dunque è possibile trovare macchine parcheggiate fin sopra i tappeti dei negozi, quasi volessero entrare nelle vetrine dei suddetti; oppure ce ne sono molti altri, gli “altruisti”, che posizionano la loro auto quasi come un neopatentato parcheggerebbe in aereoporto, così da impedire agli altri di uscire dal parcheggio, creando disagi a tutti.12188348_10206734796983327_1116517860_n

    Tale situazione peggiora nel periodo scolastico e nelle ore di punta quando, tra ragazzini in uscita da scuola, auto e parcheggi “scostumati”, davvero diventa difficile fermarsi in zona, anche solo per comprare un pacco di sigarette dal tabaccaio.

    Se per caso poi qualche esercente si permettesse di chiedere, con cortesia, di spostare l’auto parcheggiata per posizionarla meglio, si rischierebbe una minaccia. Pertanto i commercianti sono costretti a convivere con questa dilagante noncuranza e, in assenza di vigili e operatori ecologici, sono costretti a fare il “triplo lavoro”: vigili, operatori ecologici e se resta tempo, commercianti!!!

    Il grido di un esercente la dice lunga: “Questi tra l’altro sono clienti di chi non paga le tasse!!!”

    [ads2]

    Latest Posts