Atripalda: si riorganizza la piantumazione nella Piazzetta degli artisti



0
atripalda

 

Un nuovo evento per riempire lo spazio oggetto del furto dell’albero di Thuja in Piazzetta degli artisti ad Atripalda

L’atto vandalico per il quale è stata protagonista la Piazzetta degli artisti di Atripalda, in provincia di Avellino, è balzato agli occhi della gente del paese e non solo, a causa del furto dell’albero appena collocato nel sito di riferimento.

Il tutto è incominciato da un’iniziativa encomiabile di voler adornare uno spazio comune per restituire lustro ad alcuni posti ubicati in questa piccola realtà, nella speranza di farli rivivere donandone una nuova esistenza.

A quanto pare, però il progetto di impreziosire Atripalda non ha incontrato il favore di alcuni ignoti che nelle settimane appena trascorse hanno privilegiato l’idea di deturpare l’ambiente cittadino. E’ chiaro che lo sfregio effettuato, purtroppo, riguarda l’intera collettività poiché il dispiacere è accompagnato da altrettanto disappunto. C’è chi non si è lasciato scoraggiare, anzi posso affermare che l’inciviltà, in questo caso, non viene ripagata con la stessa moneta!

atripalda

La dimostrazione ci viene fornita dall’Associazione Apple pie: l’amore merita lgbt+ insieme all’associazione Laika project che con il patrocinio del comune di Atripalda: Nancy Palladino (Assessore alle Politiche Sociali) e Anna De Venezia (Delegata al Verde Pubblico) che hanno organizzato e promosso la nuova piantumazione dell’albero estirpato. Un gesto colmo d’amore per il proprio luogo che prenderà forma domenica 13 ottobre alle ore 16:30 nella Piazzetta degli artisti.

Chiunque potrà partecipare, addirittura si potrà contribuire munendosi di una o più piante destinate alla semina. La proposta di incentivare la coltivazione di piante in tutti quelli spazi presenti sul territorio, anche di altri paesi della provincia di Avellino, oltre che Atripalda, contempla l’ottimizzazione dei punti “deboli”, favorendone l’accrescimento, quanto meno, sotto il profilo visivo in favore del paesaggio e dell’ecosistema.

Prediligiamo trascorrere la vita in una località apprezzabile oppure degna di nessuna considerazione? Il cambiamento parte sempre dal singolo, per cui se volessimo combattere il degrado che ci circonda spesso e volentieri potremmo cooperare nel rispetto del senso civico e degli spazi verdi messi a disposizione.

Attualmente il problema del “green” è fortemente sentito e sono molteplici le attività pianificate da singoli individui, enti pubblici e privati per apportare delle soluzioni favorevoli a tal riguardo, seppur modeste. Con grande rammarico, però ci accorgiamo che siamo ancora parecchio indietro e che questi gesti da teppistelli di paese non fanno altro che penalizzare il territorio..e la Terra in generale.

L’Apple pie: l’amore merita lgbt+ è propositiva in tal senso avendo sostenuto e stimolato eventi che favoriscono il bene, da quello per sé stessi e per gli altri fino ad arrivare al rispetto per il mondo.

atripalda

Emerge, dall’intervista fatta al vice presidente dell’ Apple pie: l’amore merita, Antonio De Padova e ad Andrea Famiglietti di Laika project che l’intento è unico per entrambi, ovvero quello di fornire un messaggio solido, concreto e reale con un’attività semplice che è in grado di coinvolgere tutti e di smuovere gli animi dei più indifferenti.

Numerose sono le associazioni, oltre a quelle nominate, che hanno aderito a questa significativa trovata. Sono stati ispirati dal gesto simbolo di Alejandro Jodoroswky che attua una “rivoluzione gentile” e pianta un albero in segno di lotta contro le numerose foreste che stanno bruciando, per esempio in Amazzonia e in Siberia e per contrastare il riscaldamento globale.

Sulla scorta dell’insegnamento mostrato da A.Jodorowsky porgiamo un ramoscello d’ulivo anche noi a Madre natura e questa ce ne sarà sicuramente grata.

Leggi anche