sabato - 24 Luglio 2021

A Montella una nuova Consulta delle Donne

L'assemblea di Giovedì scorso ha eletto Iolanda Dello Buono, presidente della Consulta e Angela Ziviello, vice-presidente della Consulta delle Donne di Montella Giovedì 22 luglio...
More

    Atripalda, i volontari raccolgono 400 kg di rifiuti abbandonati nell’ambiente

    Ultime Notizie

    Un clean up per smuovere le coscienze, i volontari di Voglio un Mondo Pulito raccolgono 400kg di rifiuti abbandonati illegalmente ad Atripalda

    365 giorni di attività e sensibilizzazione sul territorio, la sezione Irpina dell’associazione Voglio un Mondo Pulito compie un anno. In occasione dell’anniversario del primo clean up firmato VUMP Irpinia, i volontari e attivisti ambientali sabato 19 giugno, sono scesi nuovamente in campo ad Atripalda nella lotta contro l’abbandono abusivo di rifiuti.

    - Advertisement -

    Insieme all’associazione SOS Natura, hanno raccolto 400 kg di rifiuti in zona Campo Sportivo ad Atripalda. All’evento hanno partecipato anche esponenti dell’associazione Plastic Free Irpinia, a conferma che la cooperazione tra associazioni e la partecipazione attiva dei cittadini è un valore fondamentale allo sviluppo delle nostre comunità.

    Atripalda
    Volontari in azione ad Atripalda

    “Oggi abbiamo celebrato il primo anniversario di VUMP sezione Irpina nel modo che più sentiamo nostro. Quello di stamattina non è stato un semplice clean up ma il tentativo di ridare vita ad un pezzetto di Atripalda e di smuovere come sempre, le coscienze dei cittadini le parole della portavoce Chicca PastoreIn origine questa zona, che costeggia il campo sportivo e il fiume, doveva fungere da pista ciclabile, collegandola al pezzetto di pista attualmente presente ad Atripalda. I lavori furono bloccati e oggi ci troviamo dinanzi ad una discarica che cresce da anni. Gli scarichi abusivi sono ormai di moda ma è tempo di dire basta, è ora di agire di fronte a queste azioni illegali. Il nostro impegno vale molto ma non sarà mai abbastanza se non prendiamo seriamente coscienza delle conseguenze delle nostre azioni, delle alternative che abbiamo, del buon senso e dell’estrema e urgente importanza di rispettare l’ambiente, la nostra Terra!” – ha concluso Pastore.

    I volontari hanno raccolto ogni genere di rifiuto: da bottiglie e recipienti di plastica, polistirolo, vetro, ma anche abiti, raee come televisori, cellulari, vecchie radio, motosega, e inoltre un materasso, un copertone e una quindicina di sacchi pieni di materiale di scarto di tipo edile. Adesso tocca all’amministrazione locale di Atripalda e le amministrazioni Irpine tutte: c’è bisogno di vigilare sui nostri territori, mettere in campo azioni concrete per preservare quei i luoghi deturpati dall’illegalità, non possono essere soltanto le associazioni a portare alla luce tali criticità, bisogna applicare la legge e punire i crimini ambientali. E infine, ai cittadini spetta il compito di preservare gli spazi comuni e le bellezze paesaggistiche.

    Latest Posts