Autovelox, ad Atripalda irregolarità? Le istituzioni chiariscono

0
montoro atripalda

Pubblicata in rete la foto di un verbale che sembra essere irregolare. Comune di Atripalda e Polizia Municipale chiariscono in una nota congiunta. La violazione segnalata dall’autovelox sulla SS7Bis è regolare?

Nei giorni scorsi ha fatto molto rumore l’ennesima polemica riguardante l’autovelox sulla variante SS7 Bis, nel territorio di Atripalda. Già negli scorsi mesi si era parlato del dispositivo, con accese discussioni tra maggioranza e opposizione all’interno del Consiglio Comunale.

autovelox

Ora a tenere banco è la notifica dei verbali. Sembra che questi siano stati arrivati ai contravventori fuori tempo massimo, oltre 90 giorni dopo la violazione segnalata dall’autovelox. Inoltre, sempre stando ad un verbale apparso sul web, l’eccesso di velocità sarebbe di soltanto 1 km/h oltre i 70 previsti dal limite in quel tratto.

In risposta alle accuse riportate da alcune testate online, Comune di Atripalda e Vigili Urbani hanno chiarito le circostanze in una nota congiunta.

Il documento, firmato dall’Assessore alla Municipale Mirko Musto e dal Comandante di quest’ultima, Domenico Giannetta, afferma che il verbale circolato in rete manca di alcune parti fondamentali per la sua corretta comprensione.

In particolare, la violazione che sembra di solo 1 km/h è in realtà l’eccedenza “illegittima”. Infatti il veicolo preso in esame dal verbale, come segnalato dall’autovelox, viaggiava a 76 km/h, uno sopra la soglia di tolleranza dettata dal Codice della Strada.

Inoltre, la notifica così tardiva non è irregolare, in quanto il veicolo in contravvenzione non risultava intestato al trasgressore. Ciò ha comportato doppi controlli che hanno portato al riconoscimento dell’intestatario della multa solo in data 9/10/2018. Il 19/10/2018 questa è stata ufficialmente notificata. Solo 10 giorni dopo, quindi nettamente in linea con il termine fissato dalla legge di 90.