martedì - 11 Agosto 2020

Altavilla Irpina, il 30 agosto “Nel Labirinto di Altacauda tra sacro e buon profano”

Ecco il programma della seconda collaborazione tra Slow Food Avellino ed il Touring Club. L'evento ad Altavilla Irpina il 30 agosto 2020 Seconda iniziativa frutto...
More

    Autovelox in fiamme, è dolosa la matrice del rogo. Colpevoli ignoti

    Ultime Notizie

    Altavilla Irpina, il 30 agosto “Nel Labirinto di Altacauda tra sacro e buon profano”

    Ecco il programma della seconda collaborazione tra Slow Food Avellino ed il Touring Club. L'evento ad Altavilla Irpina il 30 agosto 2020 Seconda iniziativa frutto...

    Coronavirus, un nuovo caso oggi ad Avellino

    L’Asl di Avellino comunica che è risultato positivo al Covid 19 il tampone effettuato su una persona,residente nel comune di Avellino, contatto di un...

    A Nusco la 45esima edizione della Festa dell’Unità

    Ritorna a Nusco la Festa dell'Unità, organizzata dal Circolo del Partito Democratico locale. A partire dalla giornata di ieri fino ad ottobre Nel rigoroso rispetto...

    Seggiovie del Laceno, l’opposizione scrive al sindaco di Bagnoli Irpino

    Ecco la lettera aperta inviata al sindaco di Bagnoli Irpino Di Capua a firma dell'opposizione che chiede chiarezza sulla ormai nota questione Seggiovie del...

    L’autovelox installato lungo il tratto di strada Avellino -Salerno, è stato incendiato e quasi interamente distrutto da ignoti

    Questa notte il nuovo autovelox installato sul raccordo autostradale, entrato in funzione lo scorso 24 gennaio lungo il tratto di strada Avellino -Salerno all’altezza dei comuni di Solofra e Montoro, è stato incendiato. Non solo. Le telecamere interne al dispositivo sarebbero state rubate prima di dargli fuoco, distruggendolo quasi del tutto. I colpevoli al momento sono ignoti.

    - Advertisement -

    l’autovelox incendiato

    Quello che per gli agenti della polizia stradale è certo riguarda la matrice dolosa del rogo. Migliaia le multe negli ultimi due mesi, tantissime delle quali anche contestate; il dispositivo era stato posizionato lungo un rettilineo in discesa dove il limite di velocità è fissato a 80 chilometri orari. Sin da subito il dispositivo elettronico aveva suscitato tanti dubbi e fortissime polemiche da parte dei cittadini e di alcune istituzioni. Lo stesso sindaco di Montoro, Mario Bianchino, si era mostrato scettico rispetto a tale iniziativa:

    «In quel tratto in discesa – aveva dichiarato – le auto arrivano al limite degli 80 chilometri orari anche senza toccare l’acceleratore con il pericolo ora di causare bruschi rallentamenti che potrebbero provocare tamponamenti a catena».

    A far luce sulla questione saranno gli agenti della Polstrada di Avellino, agli ordini del vicequestore Renato Alfano. Chiaramente dolosa è la matrice dell’incendio perché sul posto sono state rinvenute tracce di liquido infiammabile. Gli agenti hanno acquisito la immagini delle telecamere posizionate lungo il percorso tentare di individuare l’auto che si è fermata per compiere questo atto, per poi risalire ai responsabili.

     

    Latest Posts

    Altavilla Irpina, il 30 agosto “Nel Labirinto di Altacauda tra sacro e buon profano”

    Ecco il programma della seconda collaborazione tra Slow Food Avellino ed il Touring Club. L'evento ad Altavilla Irpina il 30 agosto 2020 Seconda iniziativa frutto...

    Coronavirus, un nuovo caso oggi ad Avellino

    L’Asl di Avellino comunica che è risultato positivo al Covid 19 il tampone effettuato su una persona,residente nel comune di Avellino, contatto di un...

    A Nusco la 45esima edizione della Festa dell’Unità

    Ritorna a Nusco la Festa dell'Unità, organizzata dal Circolo del Partito Democratico locale. A partire dalla giornata di ieri fino ad ottobre Nel rigoroso rispetto...

    Seggiovie del Laceno, l’opposizione scrive al sindaco di Bagnoli Irpino

    Ecco la lettera aperta inviata al sindaco di Bagnoli Irpino Di Capua a firma dell'opposizione che chiede chiarezza sulla ormai nota questione Seggiovie del...