Avellino 1- 4 Vicenza, le pagelle



0
avellino calcio, ascoli

L’Avellino crolla anche in casa contro un Vicenza in piena emergenza, grossissimi i limiti difensivi dei biancoverdi, in balia del tridente veneto

I lupi non difendono la loro tana. Un Vicenza incerottato ma determinato conquista il Partenio con il risultato di 1-4, sottolineando le gravi mancanze della retroguardia biancoverde.

Tutto ciò che di buono l’Avellino aveva mostrato in casa, specie in fase difensiva, svanisce in 90′ da incubo.

La squadra si impegna e cerca di impensierire i veneti, specie nel primo tempo, ma il Vicenza è messo meglio in campo.
Gli unici a salvarsi per i padroni di casa, con una prestazione che va oltre la sufficienza, sono Trotta e Giron, ultimi ad arrendersi.

FRATTALI: 5

Se subisci 4 gol qualcosa non va. Il portiere, incolpevole sui due gol da calcio piazzato (il rigore di Gatto e la punizione di Giacomelli), è mezzo complice di Biraschi nel pasticcio difensivo che regala il terzo gol al Vicenza.

BIRASCHI: 4,5

Il giovane difensore, nell’arco di tutta la partita, non riesce a tener testa al tridente offensivo veneto.
La testa, però, la mette in occasione dell’autogol che fa chiudere il primo tempo con il Vicenza in vantaggio per 3-1. Gran bel tiro all’angolino, se non fosse nella porta sbagliata. Impacciato e sfortunato, nel finale si fa anche ammonire.

LIGI: 5

Si perde più volte un Giacomelli in giornata di grazia, ma non può essere una scusante. Galano, in occasione del secondo gol, passa indisturbato tra lui e Biraschi, depositando in rete. Frastornato.

CHIOSA: 5

Il suo voto insufficiente chiosa quello dell’intera retroguardia biancoverde. Da rivedere.
(61′ D’Angelo: 6)

GIRON: 6,5

L’unico a spingere sulla fascia senza mai fermarsi, anche questa volta il terzino francese offre cross e assist, tra cui quello vincente per Trotta, anche questa volta non basta. Unica pecca, il fallo da rigore (quantomeno dubbio) che è costato il vantaggio vicentino.

Giron, Bari, Avellino, Vicenza
Giron tra le poche note liete dei lupi

NICA: 5

Non si fa notare in fase offensiva, non si fa apprezzare in fase difensiva, anche perché limitato dal giallo rimediato nei primi minuti di gioco. Inesperto.

ARINI: 5,5

Prestazione incolore del centrocampista irpino, che lentamente affonda insieme al resto della squadra.

ZITO: 5

Luci e ombre per il centrocampista napoletano, con qualche pallone perso di troppo, in momenti in cui la sfera,  dato il momento delicato, andava accarezzata, non sparata via. Sbadato.
(
46′ Jidayi: 5,5)

 

Tavano, Avellino, punti, Vicenza
Tavano, partita da cancellare

 

TAVANO: 4

Finora Tavano non aveva convinto, oggi ha convinto tutti di non essere in forma. Completamente avulso dal gioco, ogni suo tentativo di azione è bloccata dalla retroguardia del Vicenza. Sul 2-1 ha l’occasione di pareggiare grazie ad un cross perfetto di Giron, ma manca il pallone che gli finisce sulla spalla e termina fuori. Sostituito dopo 45′ minuti horror.
(46′ Mokulu: 5)

INSIGNE: 5,5

Cerca di far scoccare più volte la scintilla dal suo piede, ma si spegne nella staticità della manovra offensiva di tutta la squadra.

TROTTA: 6,5

Segna e cerca di far segnare Mokulu più volte, ma non è impresa facile. In occasione del gol controllo e girata da vero bomber da area di rigore, ma è troppo solo e non può combattere per tutti una battaglia già persa.

Leggi anche