Avellino aderisce alla XII giornata del Trekking Urbano



0
Giornata-Trekking urbano 2015

Trekking Urbano, manifestazione giunta ormai alla dodicesima edizione, sarà di scena ad Avellino sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre. Il tema scelto per questa edizione, la terza a cui partecipa il comune irpino, è “Alla scoperta dei percorsi e dei gusti”

Avellino– Questa mattina, 29 ottobre, presso la Sala Stampa del Palazzo di Città è stato presentato il progetto per la XII giornata nazionale del Trekking UrbanoL’evento, nato  grazie all’operato della città di Siena, coinvolge da anni ben 50 comuni del Bel Paese. Anche Avellino è tra questi per la terza volta, dimostrandosi all’avanguardia: addirittura il capoluogo irpino ha previsto due date, prolungando quindi di un giorno la manifestazione.

Nella giornata di sabato 31 ottobre e domenica 1 novembre, tutta i cittadini sono chiamati a prendere parte a questo particolare e importante progetto.XII giornata nazionale Trekking urbano Nello specifico per “trekking urbano” si intende appunto il passeggiare, lentamente, con attenzione, alla scoperta dei luoghi cittadini. Tuttavia ad essere protagonisti non saranno le aree più comunemente conosciute, bensì quei luoghi nascosti o  rimasti inaccessibili per il pubblico, che così potrà prendere coscienza dei tesori e delle potenzialità che offre il nostro territorio. Dunque una scoperta itinerante della nostra Avellino. Il tema per l’edizione 2015 dell’evento sarà “alla scoperta dei percorsi e dei gusti. Cibo per l’anima, cibo per il corpo”.Infatti è previsto l’allestimento da parte della Coldiretti di stand di produttori locali; e una visita guidata alle cantine della Scuola Agraria,con degustazione dei vini DOCG Greco, Fiano e Aglianico. Inoltre sarà presente il gruppo “Lumanera” che accentuerà il clima di festa e guiderà alla scoperta della musica popolare irpina.

Hanno preso parte alla Conferenza Stampa di questa mattina : l’Assessore alla Cultura Ida Pugliese, all’Ambiente Roberto D’Orsi, all’Urbanistica Ugo Tomasone, il delegato allo sport Giuseppe Giacobbe e il Presidente di “Irpinia Trekking” Tonino Maffei .

“Si tratta di una iniziativa lodevole per le sue finalità – ha commentato l’Assessore Ida Pugliese – che offre l’opportunità a tutti, grandi e piccini, di riscoprire Avellino come spazi da percorrere a piedi, senza fretta, riappropriandosi del tempo, della memoria e dell’identità dei luoghi. Il Trekking Urbano infatti ,oltre a divertire ed emozionare, è un’attività che fa bene al fisico”. XII giornata nazionale Trekking urbano

Le due giornate del Trekking Urbano ad Avellino saranno scandite da vari momenti, ecco il programma.

Sabato 31 ottobre, giornata naturalistica-urbana:

  • Appuntamento alle ore 8.30 presso la chiesa del Rosario . Qui i partecipanti avranno il benvenuto e potranno fare una lauta colazione prima della partenza. Infatti sarà presente l’associazione “Coldiretti-Campagna Amica” con i propri stand. Al modico prezzo di € 1.50 si potrà degustare del pane fresco con miele, marmellata o ricotta.
  • La partenza è prevista per le ore 9.00.
  • La prima parte del percorso prevede: via Zigarelli, torrente Fenestrelle, vecchi Mulini, collina della Scuola Agraria (aperta per gentile concessione del Preside; qui un enologo illustrerà i vigneti e la produzione dei vini dell’Istituto), Viale Platani, casa di Guido Dorso, Regia Scuola Magistrale, Liceo Classico, Corso Vittorio Emanuele, Chiesa del Rosario.
  • All’arrivo, presso il Rosario, ci sarà una sosta per una breve colazione sempre agli stand della Coldiretti. A incrementare il clima festoso della giornata , il gruppo di musica popolare “Lumanera” suonerà alcuni brani.
  • Nella seconda parte della giornata, il trekking continuerà attraverso: Piazza Libertà, Dogana dei Grani, Fontana dei Tre Cannuoli, Cunicoli Longobardi (questo passaggio è ancora una probabilità, si attende la concessione del proprietario), Scalinata del Falzarego, Torre dell’Orologio, giardini del Teatro Carlo Gesualdo.
  • Infine al Gesualdo, dove terminerà la passeggiata, sempre la Coldiretti offrirà ai partecipanti un menù dal modico prezzo di € 8.50. Si potranno gustare i piatti della tradizione irpina, come: gnocchi avellinesi al ragù, parmigiana avellinese, torta alle nocciole avellane; il tutto accompagnato da un bicchiere dei tipici vini locali: Greco, Fiano o Aglianico.
  • Per terminare in bellezza, i partecipanti potranno visitare il Duomo di Avellino e la sua Cripta.

Domenica 1 novembre, giornata rurale-naturalistica:

  • Appuntamento presso il bar “Le Dolcezze” alle ore 8.30
  • Partenza per il trekking urbano alle ore 9.00
  • Il percorso prevede: Via Zigarelli, Torrente Fenestrelle, Contrada Bagnoli, Bosco dei Preti , Acqua del Paradiso, Chiesa Rupestre di S. Michele e grotta di S. Michele.
  • Pausa colazione a sacco.
  • Ore 13.00 ripartenza.
    Si farà lo stesso percorso fino alla piazzetta di Contrada Bagnoli, dove si scenderà verso le villette Sibilia (Monteforte), per poi passare davanti al vecchi mulini, accedere alla rampa di Via Macchia e continuare per Via Roma, Corso Europa e Chiesa del Rosario. Qui terminerà l’escursione.

Inoltre sabato 31 ottobre, prima della partenza, in Via Zigarelli verrà piantato un albero di licustro in memoria dell’ex Sindaco della città Antonio Di Nunno, scomparso quest’anno. Durante il suo mandato Di Nunno aveva lanciato l’idea del “Parco Fenestrelle” per riqualificare l’area naturalistica che si accompagna al corso del torrente, da Monteforte fino ad Atripalda. 

Molte delle scuole locali hanno aderito all’iniziativa, confermando la loro presenza, tra queste: Scuola Media Solimena, dell’Istituto Agrario De Sanctis, del Liceo Sportivo De Luca.

“Sono più che soddisfatto per l’adesione del Comune di Avellino alla XII Giornata del Trekking Urbano e soprattutto per la massiccia partecipazione di alunni – ha evidenziato l’Assessore Roberto D’Orsi –  in  quanto l’iniziativa ben si concilia con le tematiche ambientali e dunque rappresenta una importante occasione per sensibilizzare tutti coloro che parteciperanno, in particolare le giovani generazioni, al rispetto dell’ambiente”.

Dunque sarebbe auspicabile che tutti i cittadini di Avellino e provincia aderiscano, potendo così “riscoprire i luoghi e i territori che ci appartengono”. 

 

Leggi anche