Avellino, al Partenio arriva la granitica Cremonese



0
Avellino, Cremonese, Serie B

Seconda di ritorno: Avellino per proseguire nel cammino positivo intrapreso, Cremonese per continuare a stupire in una gara dall’esito incerto

Forse il test Cremonese per l’Avellino arriva proprio al momento giusto: due vittorie consecutive sono un buon segno, ma di certo non sono garanzia di uscita dalla crisi; una terza, magari mantenendo la rete inviolata, sarebbe la cosiddetta prova provata. Si prospetta una gara aperta a qualsiasi risultato, anche perché la Cremonese non sarà sicuramente disposta a fare solo da sparring partner.

AVELLINOSi punta ad uscire definitivamente da una crisi nera che durava da mesi: le due vittorie con Ternana, ma soprattutto quella in rimonta di Brescia, sono indice del fatto che si è sulla strada giusta. Adesso a frapporsi tra l’Avellino e la strada per la vittoria c’è la Cremonese dell’indicato ed indimenticabile Attilio Tesser, un avversario non insormontabile, ma neanche così abbordabile. Quello che potrebbe fare la differenza è il fattore campo: al Partenio, oltre alla Salernitana nell’infausto derby (da cui tutto è cominciato, ndr), solo il Palermo non ha lasciato punti per strada. L’imperativo dunque è quello di fare del Partenio-Lombardi una vera roccaforte inespugnabile.

CREMONESE – Applausi, soltanto applausi per questa neopromossa che finora ha fatto qualcosa di straordinario, pur non avendo mezzi economici incredibili. La squadra lombarda è imbattuta da otto turni e difficilmente raccoglie il pallone in fondo al sacco più di una volta a partita. Una squadra mai arrendevole e granitica, come testimonia anche il rendimento esterno della attuale quarta forza del campionato: due vittorie, sei pari e solo due sconfitte, in casa di Bari e Parma, entrambe di misura. In soldoni, la Cremonese non perde in trasferta dallo scorso novembre.

ARBITROA dirigere la gara tra Avellino e Cremonese, sarà l’espertissimo Aleandro Di Paolo, 40enne di Avezzano e arbitro dal lontano 1993. Con lui, l’Avellino non conosce mezzi termini, o si vince o si perde: sono infatti quattro i precedenti, divisi equamente tra vittorie e sconfitte, tra cui figura, ad esempio, il colpo gobbo di Empoli di qualche stagione fa. La Cremonese invece non ha uno score invidiabile, tutt’altro. Mai vittoriosa con l’arbitro abruzzese nei cinque precedenti, compresi i due stagionali, ovvero lo 0-0 con l’Ascoli e la sconfitta di misura di Bari.

Avellino, Di Paolo
Aleandro Di Paolo, arbitro 40enne di Avezzano, provincia de L’Aquila. Sarà lui a dirigere la gara tra Avellino e Cremonese di sabato pomeriggio

PRECEDENTI13 trascorsi tra Avellino e Cremonese: sei vittorie per i Lupi, cinque pari e due vittorie per i lombardi, arrivate nelle ultime due gare disputate, ovvero quello dell’andata, terminato 3-1 e l’altro del 2005/2006, quando l’Avellino di Franco Colomba perse per 1-0 contro la squadra di Gianni Dellacasa, in virtù della rete di garzon che batté Domenico Cecere.

Avellino-Cremonese, una gara quantomeno sulla carta incerta, ma che regalerebbe ad una delle due squadre in caso di vittoria una bella iniezione di fiducia.

Leggi anche