Avellino, aperta inchiesta per bimbo nato morto in una clinica



0
pene fratturato malzoni

Ad Avellino, lo scorso 31 Dicembre, è nato morto un bimbo durante un parto gemellare, nella clinica Malzoni di Avellino. È stata aperta un’inchiesta, dopo la denuncia dei genitori del neonato nato morto, per accertare se vi siano eventuali responsabilità, del personale medico che ha seguito il parto. 

 

Avellino, I genitori, dopo qualche giorno, hanno presentato un esposto alla procura della Repubblica di Avellino, chiedendo di accertare le cause della morte del gemello e soprattutto eventuali colpe mediche.Il giorno precedente al parto, la donna aveva sostenuto degli esami medici, che erano risultati nella norma, tanto da non far prevedere la tragica morte del bambino durante la nascita dell’indomani.

In mattinata, i carabinieri del comando provinciale di Avellino sono andati in clinica e hanno notificato il sequestro della salma del neonato e della cartella clinica. Nelle prossime ore la procura notifichera’ gli avvisi di garanzia al personale medico e paramedico che ha avuto in cura la partoriente. Un atto dovuto per consentire agli indagati di nominare un perito di parte che partecipi all’esame autoptico sul bimbo, che si terra’ nei prossimi giorni.

La Procura indaga sul bimbo nato morto nella clinica Malzoni, di Avellino, lo scorso 31 dicembre. I genitori hanno sporto formalmente denuncia. Era previsto un parto gemellare. La bambina è nata senza complicazioni, gli esami hanno rivelato, invece, come il fratellino fosse già morto. Ora i genitori vogliono sia fatta chiarezza,su tutta la vicenda.

Si sono rivolti alla magistratura affinché venga accertato se ci sia stata una negligenza da parte del personale medico della struttura. Vogliono capire, cioè, se siano stati compiuti anche tutti gli esami adeguati.

La donna, nel giorno precedente al parto, nella clinica di Avellino, era già stata visitata. Ora la Procura dovrà nominare un medico legale. Gli inquirenti emetteranno anche gli avvisi di garanzia per permettere agli indagati di nominare dei consulenti di parte in vista degli esami irripetibili.

Leggi anche:https://avellino.zon.it/avellino-donna-investita-in-via-campane/

Leggi anche